Tiscali.it
SEGUICI

Il centrosinistra vince nei sei capoluoghi di Regione al voto

di Askanews   
Il centrosinistra vince nei sei capoluoghi di Regione al voto

Roma, 24 giu. (askanews) - Vittoria del polo progressista nei sei comuni capoluogo di regione al voto, in questa tornata elettorale di giugno che ha visto coinvolti oltre 3.700 comuni. Dopo Cagliari passato al centrosinistra al primo turno, si sono aggiunti al ballottaggio, Bari, Campobasso, Firenze, Perugia e Potenza.I risultati di questo secondo turno confermano un dato: il campo largo nel centrosinistra - che sta ritrovando una certa compattezza, dopo l'approvazione della contestata legge sull'autonomia differenziata - è forse l'unica formula che può funzionare e che permette di superare il centrodestra. Lo si è visto a Bari con Vito Leccese e a Firenze con Sara Funaro (prima donna sindaco a Palazzo Vecchio): i loro successi rappresentano le affermazioni più chiare del centrosinistra allargato sul centrodestra.

Sorpresa a Perugia, che dopo dieci anni cambia colore dell'amministrazione comunale, passando al centrosinistra grazie al successo di Vittoria Ferdinandi. La psicologa, appoggiata da sette liste tra cui Pd, M5s, Avs e Azione, si è imposta su Margherita Scoccia, dopo un serrato testa a testa. Ferdinandi è anche la prima donna ad ricoprire la carica di sindaco nel capoluogo umbro.Anche a Potenza Vincenzo Telesca, sostenuto da diverse liste civiche e parte del Pd, ha ottenuto un successo evidente del polo progressista. A Campobasso la candidata del centrosinistra, Marialuisa Forte, è stata capace di ribaltare il risultato del primo turno, imponendosi con il 50,97% delle preferenze davanti ad Aldo De Benedittis Cdx, con il 49,03%. Anche Forte è la prima donna sindaco a Campobasso.Il centrodestra ha strappato tre capoluoghi di provincia al centrosinistra: Lecce con Poli Bortone, Rovigo con Cittadin e Caltanissetta con Tesauro. E sostiene a Verbania l'affermazione ddl civico Albertella. Inoltre conferme le amministrazioni uscenti nelle città di Vercelli con Scheda e Urbino con Gambini.Scarsa l'affluenza che in questa fine settimana si è fermata al 47,71%; al primo turno è stata del 62,92%.

di Askanews   
I più recenti
L'intergruppo parlamentare Amici dei Motori: Una legge per il turismo motoristico in Italia
L'intergruppo parlamentare Amici dei Motori: Una legge per il turismo motoristico in Italia
Ue, Lega a Tajani: votare con la Schlein è imbarazzante
Ue, Lega a Tajani: votare con la Schlein è imbarazzante
Tajani, patrioti ininfluenti. Lega, imbarazzante votare con Pd
Tajani, patrioti ininfluenti. Lega, imbarazzante votare con Pd
Parolin in Ucraina, oggi in visita a Odessa (2)
Parolin in Ucraina, oggi in visita a Odessa (2)
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...