Gregoretti, sì al processo a Salvini

Gregoretti, sì al processo a Salvini
di Adnkronos

Roma, 20 gen. (Adnkronos) - E' terminata la votazione in Giunta sulla relazione Gasparri. Voto finale 5 sì e 5 no, per cui è stata respinta la richiesta del presidente, chiedendo così di processare Salvini. A votare per il sì al processo i 5 senatori della Lega, Pillon, Stefani, Augussori, Urraro e Pellegrini, facendo seguito a quanto chiesto dallo stesso Matteo Salvini. Contro il processo invece il presidente Gasparri con i tre senatori di Forza Italia e il membro di Fratelli d'Italia. Il risultato di pareggio, come determina il regolamento, fa prevalere il no alla relazione del presidente, che chiedeva di dire no al tribunale dei ministri di Catania. La maggioranza non ha partecipato alla Giunta. "Salvini e la Casellati hanno ottenuto il loro piccolo risultato. Il prezzo pagato è quello di scassare le istituzioni e di dividere nuovamente il centrodestra. Il Pd e la maggioranza parlamentare invece sono uniti nel difendere prima di ogni cosa la dignità del Parlamento, che è più importante dei problemi giudiziari di Salvini" ha detto il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci, commentando la spaccatura del centrodestra nel voto della Giunta. Al termine della riunione il presidente Maurizio Gasparri ha annunciato che sporgerà "denuncia, all'ispettorato della Polizia e dei carabinieri alla presidenza del Senato" per gli insulti ricevuti negli ultimi giorni. Sul caso Gregoretti "l'azione di governo è chiarissima", ha scandito, e "l'assenza di un consiglio dei ministri in presenza dell'attività del ministro Salvini di trattenimento e degli altri funzionari della presidenza del Consiglio, stretti e diretti collaboratori di Conte" dimostrano che "i fatti sono chiarissimi".Gregoretti, Di Maio: "Salvini sa che bloccarla fu scelta sua"Lega lancia 'Digiuno per Salvini'