Governo: Nencini,mio voto apertura credito, ora conferma

Governo: Nencini,mio voto apertura credito, ora conferma
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "Io non sono un singolo, ho un partito di riferimento (il partito socialista, ndr) che valuta la posizione da tenere, per cui ieri sera dopo la replica del presidente Conte al Senato è stata convocata la segreteria del mio partito per valutare tra l'astensione o il voto a favore della fiducia. Io del resto ero già in maggioranza e quindi è stata una scelta ancor più ponderata". Così il senatore Riccardo Nencini, di Italia viva (a cui garantì il simbolo politico, necessario per creare un gruppo parlamentare) spiega il voto di ieri al Senato, dopo essere stato riammesso alle urne in extremis e confermando la fiducia al governo. Sul futuro dell'esecutivo, Nencini ha aggiunto: "Se fossi in Conte, riunirei subito la maggioranza per cercare di capire come si può allargare, sapendo che questa non è una maggioranza politica. Affinché diventi una maggioranza solida, però, non si va a cercare tizio e caio ma si fa con un progetto politico che riguardi il futuro dell'Italia. Questo progetto c'é? Noi abbiamo fatto un'apertura di credito al governo, ora ci aspettiamo di vederlo all'opera". (ANSA).