I giovani non saranno più soli: arrivano i video per aiutarli contro l'odio sul web

Una collaborazione tra Google, Telefono Azzurro e Altroconsumo produce contenuti multimediali destinati ai più giovani contro il bullismo e odiatori on line

I giovani non saranno più soli: arrivano i video per aiutarli contro l'odio sul web
TiscaliNews

Nuovi video, consigli strutturati e contenuti educativi per aiutare adolescenti, genitori ed insegnanti ad affrontare hater e messaggi di incitamento all'odio sul web, disponibili gratuitamente su "Vivi Internet, al meglio - g.co/vivinternetalmeglio".
L'annuncio è stato fatto oggi in occasione della 49ma edizione di Giffoni Film Festival. L'accordo arriva da Google, Telefono Azzurro e Altroconsumo insieme a Grace On Your Dash, creator di YouTube. 

I recenti trend di ricerca mostrano come questi temi stiano sempre più assumendo una rilevanza primaria. Le ricerche online per i termini "bullismo" e "cyberbullismo" registrano un interesse costante sul motore di ricerca, a testimonianza del fatto che giovani e adulti cercano su internet informazioni o soluzioni su un problema che li riguarda o che trovano necessario approfondire.

E' per questo che Google in collaborazione con Telefono Azzurro e Altroconsumo ha deciso di contribuire a rendere la conoscenza di un uso responsabile del web sempre più accessibile a ragazzi, genitori e agli stessi insegnanti, essendo ormai parte della vita quotidiana. Dati che trovano conferma anche in un sondaggio di SWG per Parole Ostili secondo cui per l'87% degli intervistati, la cittadinanza digitale per un uso consapevole e maturo della rete dovrebbe diventare materia scolastica.

Le tematiche al centro

Dagli sforzi comuni di Google, Telefono Azzurro e Altroconsumo nasce Vivi Internet, al meglio. L'iniziativa mette al centro cinque tematiche di assoluta rilevanza, reputazione online, phishing e truffe, privacy e sicurezza, molestie e bullismo online, segnalazione di contenuti inappropriati e oggi si rafforza con nuovi contenuti per gestire i messaggi negativi in rete.

"Oggi sono gli stessi adolescenti a chiedere percorsi di formazione e sensibilizzazione per navigare in rete nella maniera più sicura - ha commentato il Prof. Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro - per questo siamo lieti di poter contare sull'appoggio di partner autorevoli come Google e Altroconsumo che ci supportano in questo percorso e danno ancora più forza al nostro impegno quotidiano per la difesa dei diritti di bambini e ragazzi, anche nel contesto della loro vita online.

Aiutarli è possibile lavorando a scuola, con la scuola. Per questo Telefono Azzurro, in qualità di Ente di formazione riconosciuto dal MIUR, ha deciso di essere parte attiva del progetto 'Vivi internet, al meglio' offrendo formazione gratuita agli insegnanti. Nel corso del prossimo anno scolastico, infatti, garantiremo corsi nelle scuole di tutta la penisola per supportare i docenti nel dialogo con i ragazzi sulle buone pratiche per navigare in rete consapevolmente".