Suppletive a Cagliari, schiaffo al governo: vince il giornalista Andrea Frailis, trionfa il centrosinistra

Sostituirà l'ex deputato del M5s Andrea Mura, dimessosi ed espulso dal Movimento dopo le polemiche sulle assenze a Montecitorio. Astensione record si è presentato alle urne il 15,56% degli aventi diritto

Suppletive a Cagliari, schiaffo al governo: vince il giornalista Andrea Frailis, trionfa il centrosinistra
di S.L.

Il centrosinistra risorge a Cagliari. E dal capoluogo della Sardegna arriva uno schiaffo al governo. Sarà infatti il giornalistia di Videolina Andrea Frailis a sostituire l'ex deputato M5s Andrea Mura, dimessosi ed espulso dal Movimento dopo le polemiche sulle assenze a Montecitorio. Festa grande nella sede del Pd in via Emilia dove un Frailis visibilmente emozionato ha festeggiato insieme al sindaco di Cagliari Massimo Zedda prossimo candiato per la presidenza della regione in Sardegna.

Caschili (M5S) ammette la sconfitta. "Ho appena chiamato Andrea  Frailis, complimentandomi per la sua vittoria alle elezioni suppletive. Anche se i dati non sono ancora definitivi, ad un'ora e mezza dalla chiusura delle urne il risultato appare già chiaro". Lo scrive su Facebbok il candidato del Movimento Cinquestelle Luca Caschili alle elezioni suppletive per il collegio uninominale di Cagliari.

Nelle 305 sezioni, Andrea Frailis ha avuto al 40,46%. Al secondo posto Luca Caschili del Movimento Cinque Stelle (28,92%), terza la candidata del centrodestra Daniela Noli (27,80%). Enrico Balletto di Casapound ha avito il 2,81%.

Che questo voto in apparenza minore avesse un peso nazionale, lo si era capito dal fatto che i principali esponenti dei partiti al governo e all'apposizione, erano sbarcati nell'Isola nell'ultima settimana di campagna elettorale: da Di Maio a Toninelli, da Salvini a Berlusconi. E ora il centrosinistra soprattutto in Sardegna riprende vigore anche in vista delle elezioni regionali dove il sindaco di Cagliari Massimo Zedda a questo punto appare favorito.

Le elezioni suppletive per il collegio uninominale di Cagliari hanno registrato un astensionismo record nella storia della Repubblica italiana. Si è presentato alle urne il 15,56% degli aventi diritto. I sardi chiamati al voto erano 240.137, divisi in 8 Comuni: Cagliari, Quartu, Monserrato, Quartucciu, Sinnai, Maracalagonis, Burcei e Villasimius. Queste le percentuali dei votanti nei singoli Comuni del collegio: 17,17% Cagliari, 12,47% Quartu, 15,45% Monserrato, 15,82% Quartucciu, 15,19% Sinnai, 12,94% Maracalagonis, 14,59% Burcei, 14,75% Villasimius.