I vigili del fuoco denunciano Matteo Salvini per “porto abusivo di divisa”. La polizia: "La vergogna è un'altra"

Costantino Saporito, coordinatore nazionale dell’Unione sindacale di base (USB) dei Vigili del Fuoco, ha denunciato per via amministrativa il ministro dell’Interno accusandolo di indossare illecitamente la divisa dei pompieri. L'opinione di Franco Maccari, segretario del sindacato di polizia Fsp

Matteo Salvini con la maglietta della Polizia
Matteo Salvini con la maglietta della Polizia

 “Immaginazione tanta, sostanza men che zero”, ha detto a Tiscali.it Costantino Saporito, coordinatore nazionale dell’Unione Sindacale di base (Usb) dei vigili del fuoco. “M’importa poco se Salvini indossa una giacca dei pompieri o quella della polizia, mi dispiace invece che il suo governo abbia fatto sulle forze dell’ordine più chiacchiere che sostanza”, ha invece spiegato al nostro quotidiano Franco Maccari, segretario generale della Fsp (già Ugl polizia). Le premesse politiche di Saporito e Maccari sono diverse, ma sulle cose non fatte la conclusione è in ogni caso la stessa: vigili del fuoco e poliziotti sono costretti a vivacchiare.  

L’attacco di Saporito

In suo post su facebook intitolato “Salvini e il fascino della divisa abusiva” il sindacalista dei vigili non fa sconti, “prima di travestirsi da collega dovrebbe conoscere i problemi che giorno dopo giorno incontra la nostra categoria: non abbiamo la protezione antiinfortunistica Inail e rappresentiamo uno dei quei corpi che con il loro stipendio non arrivano alla quarta settimana”. Non accuse generiche dunque, ma un rimprovero in piena regola, che onor del vero Saporito aveva rivolto anche al precedente governo. Scrive Saporito: “L’articolo 498 del Codice Penale dice che chiunque, fuori dei casi previsti dall'articolo 497-ter, abusivamente porta in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, ovvero indossa abusivamente in pubblico l'abito ecclesiastico, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 154 a euro 929”.

Il sindacalista armato

A una parte dei vigili del fuoco la ‘mascherature’ di Salvini non piacciono. “Facciamo ancora più chiarezza: è vietato indossare divise complete di gradi e mostrine che possano generare confusione e far sembrare che ci si trovi davvero davanti a un poliziotto o a un carabiniere o a un finanziere o corpi equiparati. Indossare semplicemente una maglietta senza gradi né stellette non è invece reato”. Se il rispetto della legge non è una cosa che riguarda solo una parte dei cittadini, il ministro non alcun diritto di indossare la divisa dei vigili. “Il ministro ha risolto il problema alla sua maniera: lui li ha indossati tutti, i giacconi, i giubbotti e le magliette che fanno tanto “sicurezza” nonché materiale di propaganda social. Nel bailamme di divise gli capita di confondersi e, per mostrarsi in pubblico con la figlioletta, invece dei panni del papà indossa comunque quelli del poliziotto. Qualcuno sulla scia di questa moda securitaria si è spinto oltre, come quel sindacalista amante della Benemerita, che per salutare il ministro dell’Interno durante la celebrazione di Santa Barbara, è arrivato in chiesa armato”.


Finanziaria senza forze dell'ordine

Anche in questo caso il giudizio di Saporito è tagliente: “Ce ne sarebbe abbastanza per accompagnarlo subito alla porta d’uscita dal corpo. Nulla di tutto questo accadrà mai. Il ministro continuerà tranquillamente a fregiarsi abusivamente degli abiti dei vari corpi e i pistoleri potranno continuare a mettere a repentaglio l’incolumità di qualche sacrestano senza che nessun prefetto si indigni più di tanto. Ci chiediamo: “Perché tanta voglia di indossare divise se poi non le si onorano con atti tangibili?”. Infine, Saporito si scaglia contro la Finanziaria: “Niente Inail, stipendi da fame, previdenza disastrosa, mezzi circolanti da rottamare, attrezzatura più che scaduta, carichi di lavoro che aumentano, così come le emergenze che ci vedono coinvolti. Insomma, immagine per loro tanta, sostanza per noi zero”. La bordata: “A proposito, ministro Salvini: come mai nessuna apparizione con la divisa della Guardia di Finanza…magari c’entrano i 49 milioni fatti sparire dalla Lega”.

E i poliziotti cosa ne pensano?

Il concetto è espresso senza tentennamenti da Maccari, per il quale è solo una questione di lana caprina. “Prendersela con Salvini perché indossa una maglietta mi sembra inopportuno, basta vedere cosa hanno fatto altri ministri o premier prima di lui (a cominciare da Berlusconi e Renzi). Senza tener conto di quello che avviene in altre nazioni, Usa in primis”. Insomma, per il sindacalista ci sono cose ben più gravi di una divisa indossata per farsi un po’ di pubblicità. Per esempio: “Nella legge finanziaria questo governo ha messo meno di quello che ha promesso in campagna elettorale: sta parlando troppo, ma ha fatto pochissimo”. Insiste Maccari: “I gialloverdi hanno fatto più meno quello che hanno fatto i nostri governi negli ultimi 15 anni: nessun appalto di fornitura, nessuna assunzione (l’età media dei nostri poliziotti è di 47 anni)”. Il sindacalista ha anche spiegato che l’ultimo acquisto di vestiario è stato fatto “5 anni fa e che la polizia sta facendo la fortuna dei negozi di articoli militari”. Pare che i nostri poliziotti stiano acquistando o camicie e altro abbigliamento con i loro soldi. “Vergogna”.

La reazione di Salvini

"Sono orgoglioso di aver ricevuto in dono in questi mesi giacche, magliette, cappellini e distintivi dei vigili e di tutte le forze dell'ordine, doni che ripago con il mio lavoro quotidiano, con il rispetto e con provvedimenti concreti, come il piano di assunzioni straordinarie di 8.000 uomini e donne in divisa nei prossimi mesi", così il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini replicando al sindacato Usb Vigili del fuoco che lo aveva criticato. "Indosso con orgoglio - ha aggiunto il ministro - questi regali, per dimostrare la gratitudine mia e di tutti gli Italiani per il lavoro quotidiano delle Forze dell'Ordine, e continuerò a farlo".