Alta tensione nel governo, Salvini: "M5S con Pd". Di Maio riunisce i suoi: "Colpiti alle spalle dalla Lega"

Dopo la discussione creata dal Decreto Sicurezza Bis, le strade di Lega e Movimento Cinque Stelle si dividono ancora una volta, ora in Europa

Alta tensione nel governo, Salvini: 'M5S con Pd'. Di Maio riunisce i suoi: 'Colpiti alle spalle dalla Lega'
TiscaliNews

Giorni di fuoco per l'allenza giallo-verde. Dopo la discussione creata dal Decreto Sicurezza Bis, le strade di Lega e Movimento Cinque Stelle si dividono ancora una volta, ora in Europa. Il vicepremier Matteo Salvini non ha preso bene il voto che il partito di Luigi Di Maio ha dato a Ursula Von Der Leyen come Presidente della Commissione Europea.

 Il leader del Carroccio, a Helsinki per l'incontro del Consiglio dell'Unione Europea, ha sfogato il suo disappunto su Twitter. "5Stelle e PD? Da due giorni sono già al governo insieme, per ora a Bruxelles - scrive sul social - Tradendo il voto degli italiani che volevano il cambiamento, i grillini hanno votato il Presidente della nuova Commissione Europea, proposto da Merkel e Macron, insieme a Renzi e Berlusconi. Una scelta gravissima, altro che democrazia e trasparenza..."

Non ci sta Di Maio 

"Se la Lega vuole far cadere il governo - replica il ministro del lavoro - lo dica chiaramente e se ne prenda la responsabilità. Io non dico che abbiamo fatto male per l'Italia in questi mesi, ogni giorno cerco di portare a casa i risultati ma con questo clima si fa male al Paese e quando si minaccia di far cadere il governo il risultato è che gli investitori non investono, perché si ritrovano un clima di incertezza e attendono il governo successivo. Il M5S al governo con il Pd - prosegue il leader M5S - è un attacco al M5S per fare notizia e coprire il caso dei fondi russi ma questa è una falsità, una falsità volgare che ci ritroviamo ogni giorno. Si deve portare rispetto al M5S e oggi se vogliamo seguire questo schemino di Salvini chi è al governo con Berlusconi, in tutte le Regioni, è la Lega. Chi sta al governo con Renzi sull'affossamento del salario minimo, sul Tav, su Radio Radicale, ovvero "Radio Soros", è sempre la Lega". 

Ma il leader leghista ribatte

"Le teorie di di Maio arrivano lontane, lascio a lui i suoi sfoghi, abbiamo preso atto della svolta storica dei 5s che hanno votato assieme a Merkel, Macron, Berlusconi e Renzi. Noi andiamo avanti sui fatti". "Oltre questo governo ci sono solo le elezioni", ha aggiunto il ministro dell'interno. 

Vertice M5S

Intanto Luigi Di Maio ha riunito i capigruppo e i suoi, tra gli altri presenti Stefano Buffagni e Riccardo Fraccaro. Durante la riunione, si apprende, Di Maio avrebbe sottolineato: "Siamo stati colpiti alle spalle, le offese e le falsità dette nelle ultime 48 ore contro il M5S non hanno precedenti. Anche contro di me. Un mare di fake news solo per screditarci, quel che è accaduto è gravissimo".