Csm, Ermini: i magistrati ripudino il carrierismo e le correnti

Csm, Ermini: i magistrati ripudino il carrierismo e le correnti
di Askanews

Roma, 19 mag. (askanews) - "E' urgente che la magistratura nel suo insieme sappia cogliere questa triste congiuntura per rigenerarsi nel profondo. Serve un coraggioso rinnovamento culturale, serve il ripudio secco del carrierismo e dei metodi correntizi, serve soprattutto ritrovare una forte carica etica che valga a riconquistare nell'interesse generale fiducia e legittimazione". Lo ha detto il vice presidente del Csm, David Ermini, nel suo messaggio di saluto al corso della Scuola superiore della magistratura, sull'etica del magistrato."In questi due anni il Consiglio superiore, anche al di là delle sue effettive colpe e talora anche a prescindere dalla sua estraneità, è stato il palcoscenico mediatico della decadenza etica della magistratura", ha sottolineato Ermini.