Covid, Letta: basta con 'toto-data', riaprire a due condizioni

Covid, Letta: basta con 'toto-data', riaprire a due condizioni
di Askanews

Roma, 12 apr. (askanews) - Bisogna smetterla con il "toto-data", le riaperture vanno fatte ma "in sicurezza" e il governo deve dire che si ripartirà quando verranno soddisfatte "due condizioni", cioè la vaccinazione di tutti gli over 60 e un tasso di contagio sotto una certa soglia. Lo ha detto il segretario Pd Enrico Letta a 'Radio Immagina', la web-radio del partito."Dobbiamo mettere la parola fine a questo toto-data. L'intera politica italiana si è scatenata in questi giorni sul toto-data, penso non faccia bene a nessuno questo scontro sulle date. Dire una data da parte di un politico vuol dire veramente dare i numeri al lotto".Per Letta: "Il tema non è la data, dire 15 maggio o 5 maggio. Il tema è dire quando e a quali condizioni si riaprirà. Noi vogliamo che si riapra e dobbiamo dire che ci saranno due condizioni-chiave per riaprire in sicurezza: la prima, aver vaccinato tutti gli over 60, la seconda è avere un tasso di contagi che sia attorno o sotto i 50 per centomila abitanti per 7 giorni di fila".Ha concluso il segretario Pd: "Quando saremo in grado di avere questi due elementi, entrambi sicuri, si riaprirà. Spero questo sia il più presto possibile. Sarà il 26 aprile? Il 26 aprile si riaprirà… Noi siamo per le riaperture, per legare le riaperture alle certezze e per far sì che queste riaperture avvengano in sicurezza. La data la deciderà i governo insieme alle regioni nel momento in cui quei due elementi oggettivi sraanno diventati realtà di tutti i giorni".