"Case dei Comuni", un nuovo modello per le Province presentato da Upi a Perugia. Lo speciale

(Agenzia Vista) Perugia, 28 maggio 2022 Si è concluso il convegno Upi "Le nuove Province: la sfida". Un'intera giornata di lavori nella sala del Consiglio della Provincia di Perugia, per discutere di riforma e del nuovo modello di ente quale "casa dei Comuni" con il contributo di docenti delle maggiori Università italiane, amministratori provinciali e rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali. "Se il modello della 'casa dei Comuni vuol dire aggregare il sistema locale per una comunità di intenti e per creare apparati di servizi allora va bene, ma questa cosa non deve essere l'entità della Provincia che invece ha una sua propria identità politico-territoriale" ha affermato Gian Candido De Martin dell'Università Luiss di Roma. Il presidente Upi, Michele de Pascale, ha poi spiegato che aver fatto l'iniziativa in Umbria e a Perugia in particolare ha vari significati: "Oltre ai rapporti molto importanti che abbiamo con le istituzioni di questo territorio e con l'Università, possiamo dire che Perugia è una delle poche città capoluogo di regione a non essere città metropolitana ma un'importantissima città italiana di provincia. Ed in alcune normative che differenziano troppo le fonti di finanziamento fra città metropolitane e città di provincia, non si sta tenendo conto di alcune peculiarità e del fatto che tutte devono essere trattate con lo stesso rispetto, tutte devono avere la stessa potenzialità di investimenti in materia ad esempio di strade provinciali, di scuole superiori. I ragazzi italiani infatti sono tutti uguali e uno studente di Roma o di Milano non è che può avere più diritti di uno di Perugia, di Ancona o della mia Ravenna" Ecco lo speciale con gli interventi di Michele de Pascale. Presidente Upi, Laura Pernazza, Presidente Upi Umbria, Presidente Provincia Terni, Stefania Proietti, Presidente della Provincia di Perugia. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev