Brunetta:Draghi al Colle nel 2022 continuando a governare da lì

Brunetta:Draghi al Colle nel 2022 continuando a governare da lì
di Askanews

Roma, 15 mag. (askanews) - "Penso che all'interno di questa felice congiuntura astrale in cui si trova l'Italia in Europa, momento Merkel, solidarietà, miliardi da spendere, riforme da fare, penso sia inevitabile chiedersi quale sia il modo per avere un campione come Mario Draghi alla guida delle istituzioni del paese il più a lungo possibile". Pensa a un Draghi al Quirinale? "Ma certo che lo penso. Penso, come direbbe lei, a una formula uno più sette, un anno di governo più sette al Quirinale, non incompatibile con l'altra formula che lei citava, uno più uno, cioè due anni di Draghi a Palazzo Chigi". In che senso? "Nel senso che con un Draghi come capo dello stato l'Italia potrebbe realizzare nei fatti qualcosa di simile a una rivoluzione sul modello francese, con il capo dello stato che avrebbe la possibilità, in una stagione come quella del Recovery, di scegliere come capo del governo qualcuno capace di creare una sorta di simbiosi tra Quirinale e Palazzo Chigi".Intervistato oggi sul Foglio, il ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta lancia, da parte sua, la candidatura di Mario Draghi al Quirinale, con la formula di un "semipresidenzialismo di fatto" nel nostro Paese che sposta da palazzo Chigi al Quirinale il cuore delle decisioni politiche del Governo."Sette anni di Draghi al Quirinale - argomenta Brunetta- più un governo scelto da Draghi per arrivare alla fine della legislatura, credo che possano essere un modo per mettere a terra le riforme, comprese quelle istituzionali, io resto un convinto sostenitore della riforma elettorale proporzionale, e per dare al sistema politico il tempo di ristrutturarsi, di riqualificarsi, di prepararsi alla stagione che sarà.  E se le premesse sono quelle che vediamo oggi, riforme, coraggio, coesione, solidarietà, non ci sarà strappo che non possa permettere al paese di fare ogni giorno un passo in avanti".