Brunetta: centrodestra unito con Silvio al vertice

Brunetta: centrodestra unito con Silvio al vertice
di Askanews

Roma, 31 gen. (askanews) - "Qualcuno ha fischiato, sì ma non erano diretti a me, infatti ho concluso tra gli appalausi. Erano diretti a Forza Italia, riguardavano il caos che si è creato a Roma alle ultime elezioni, che ha impedito a Meloni di andare al ballottaggio". Inizia così l'intervista a Renato Brunetta, capogruppo Fi alla Camera, al Corriere della sera, in cui l'esponente azzurro ribadisce con forza le ragioni del centrodestra."Tutti insieme possiamo vincere le elezioni, e superare il 40%" ha detto. Stando ai sondaggi "starebbe al 34% e può solo che salire, al contrario del Pd che sta al 30% e può solo crollare". Brunetta mette tutti dentro alla formazione: Lega Nord, Fratelli d'Italia, Cor, Popolari per l'Italia, Idea, Udc, Rotondi, i Repubblicani di Nucara, la Destra di Storace e Alemanno, i Liberali di De Luca, le forze del civismo come quelle intorno a Brugnaro a Venezia e Di Piazza a Trieste.Sulla figura del leader non ha dubbi. "L'unico possibile è Silvio Berlusconi. Presto sarà riabilitato dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. Da lì inizierà la rimonta verso la vittoria le cui basi sono visibili già oggi". Per quanto riguarda Salvini, ha aggiunto, "è un ragazzo molto intelligente, che sa fare politica. Di fronte alla prospettiva della destra italiana che torna al governo anche lui alla fine non potrà che dire di sì".