Berlusconi: "Italiani fuori di testa"

Berlusconi: 'Italiani fuori di testa'
di Adnkronos

Roma, 12 feb. (AdnKronos) - "Mi conoscono tutti, mi è difficile andare per strada perché mi chiedono foto, mi fermano... e poi? Sa quanti mi votano? Cinque o sei italiani su cento. Mi sembra che gli italiani sono fuori di testa". Così Silvio Berlusconi ospite di 'Pomeriggio Cinque'. Il Cavaliere guarda con preoccupazione al futuro. "Siccome ho cinque figli e 12 nipotini, sono molto preoccupato per dove sta andando il nostro Paese...'' dice il leader di Forza Italia. E se la prende con gli italiani che hanno votato i grillini, consentendo a Luigi Di Maio di sedere a Palazzo Chigi: "Gli italiani sono diventati tutti pazzi...''. Il Cav si agita, sembra alzarsi dalla sedia e grida: ''Siete tutti usciti fuori di testa, siete davvero matti'' a dare il Paese "in mano a uno come Di Maio''. Di qui l'attacco si sposta a tutto l'esecutivo: "Non voglio entrare nel caos creato da questi qui. Il governo è una macedonia impazzita, stiamo diventando tutti più poveri...'' scandisce Berlusconi, che insiste: "Lo capite che questi sono pazzi e gli italiani stanno diventando tutti pazzi''. Dopo la vittoria in Abruzzo del centrodestra a trazione salviniana, il leader azzurro rivendica il peso politico nella coalizione di Forza Italia. "Il centrodestra unito ha vinto tutte le elezioni dopo il 4 marzo. E' l'unica soluzione per l'Italia - rimarca - E non c'è maggioranza senza Forza Italia, l'unica depositaria di tutti i valori dell'Occidente''. Il leader di Forza Italia rivela di aver "già preso in affitto un appartamento a Bruxelles, forse lo comprerò. Questo dimostra quali siano le mie intenzioni: lavorerò tantissimo. Voglio andare in Europa per cambiarla''. Berlusconi parla anche della Tav. "L'analisi costi-benefici è piena di sciocchezze", afferma, è "costruita apposta per dare ragione al M5S". "Bloccare la Tav - avverte ancora - significa perdere 50mila posti di lavoro''. Tra il serio e il faceto, Berlusconi si lamenta poi delle tv del gruppo Mediaset perché non lo ospitano più in trasmissione. "Voglio intervenire sulle vostre tv, visto che non mi invitano più... Ho incontrato Confalonieri e gli ho detto 'non ti saluto più, perché non vado più in tv...'. E' colpa di Confalonieri..." dice il Cav e 'striglia' la conduttrice Barbara D'Urso, che si difende: ''Silvio ce l'hai con me? Perché dici vostre tv?''. ''Vostre, perché ci lavorate voi giornalisti'', replica il leader azzurro, che insiste: ''Ho visto che invitano Di Battista, ma chi è Di Battista?''. Dall'ex premier arriva anche una stroncatura delle canzoni di Sanremo: ''Tutte boiate...''. Il Cavaliere risponde in maniera tranchant quando Barbara D'Urso gli chiede se gli è piaciuto qualche brano: ''No, sono tutte boiate. Io scrivo canzoni, il confronto con le mie è 100 a 5... Non c'è n'è nessuna che mi è piaciuta".