Venezia, il neosindaco Brugnaro: Sì a grandi navi e Mose

Venezia, il neosindaco Brugnaro: Sì a grandi navi e Mose
di LaPresse

Venezia, 17 giu. (LaPresse) - "C'è un movimento di protesta che ha trasceso le intenzioni originarie. Le navi non devono passare per San Marco e per il Canale della Giudecca e siamo tutti d'accordo su questa posizione, da sei anni. Ma nessuno ha indicato una via alternativa". Lo ha detto Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, ospite di '24 Mattino' di Alessandro Milan su Radio 24. "Il Presidente dell'Autorità Portuale di Venezia Paolo Costa - ha aggiunto - ha proposto di fare un canale nuovo, che si chiama Contorta. Io sono contrario. Le navi possono passare dal canale dei Petroli, arrivano fino alla raffineria e si immettono sul canale Vittorio Emanuele, che va sistemato e allargato, ma c'è già. Si arriva così alla Marittima e si salvano 5mila posti di lavoro". Da Brugnaro anche una battuta sul Mose: "Nel Mose c'è la questione della legalità e la magistratura sta facendo indagini. Vadano fino in fondo e secondo me arriveranno fino a Roma. A me interessa del Mose la parte ingegneristica. Tifo perché funzioni perché considero il Mose una delle più grandi opere di ingegneria marittima al mondo".