Sardegna al voto in 156 Comuni, ma Covid fa paura. Solinas pubblica un bando per l'assunzione di medici

Numeri di contagio ancora alti nell'Isola con 349 nuovi casi. Si vota domenica e lunedì, un candidato sindaco positivo. Torna l'allarme nelle case di riposo

Sardegna al voto in 156 Comuni, ma Covid fa paura. Solinas pubblica un bando per l'assunzione di medici
TiscaliNews

Dopo il record di ieri, con 349 casi di positività al Covid-19, nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 20 casi in meno, ma resta comunque alto per la Sardegna il numero dei contagi. E domenica e lunedì nell'isola si vota per le comunali in 156 centri, con forte preoccupazione tra scrutinatori ed elettori per l'emergenza in corso. Tra i positivi c'è anche un candidato sindaco a Sestu, uno dei quattro Comuni con oltre i 15mila abitanti, dove è previsto il turno di ballottaggio. Gli altri sono Quartu Sant'Elena, Porto Torres e Nuoro, unico capoluogo di provincia presente in questa tornata elettorale. 

Comuni al voto nella paura

Sono 444.219 i sardi chiamati al voto. Nel 97% dei casi si tratta di piccoli Comuni al di sotto dei 5mila abitanti, ma ci sono anche importanti centri come Tempio Pausania e La Maddalena. Si prevede una bassa affluenza, un problema che riguarda soprattutto i 48 Comuni nei quali è stata presentata un'unica lista: l'avversario da battere è il quorum del 50% più uno degli aventi diritto. E tra il rischio di astensione a causa della paura di contagi e le quarantene c'è l'eventualità che dal risultato degli scrutini venga fuori qualche commissariamento.

Tre vittime, sale il numero dei tamponi

Si registrano anche tre nuove vittime: due donne, di 93 e 82 anni, e un uomo, di 88, tutti residenti nell'area della Città Metropolitana di Cagliari, con il numero dei morti che sale così a 184. Alto anche il numero di tamponi eseguiti, con un incremento di 3.721 test nelle ultime 24 ore. Sono invece 287 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+12 rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva, 36.

Intanto a Sassari davanti agli ospedali al collasso per l'ondata di ricoveri covid e per la carenza di personale, i sindacati proclamano lo stato di agitazione di tutto il comparto sanità e chiedono un incontro urgente al prefetto per denunciare i punti critici nella gestione dell'emergenza Coronavirus. Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fp, che hanno firmato un duro documento inviato alla prefetta di Sassari, Maria Luisa D'Alessandro, all'assessore regionale della Sanità Mario Nieddu e ai direttori dell'Aou e dell'Assl. 

Bando per l'assunzione di medici e infermieri

La Regione intanto avvia la selezione per l'assunzione a tempo determinato di medici e sanitari da impiegare nelle strutture ospedaliere di tutta l'Isola, senza specificare il numero. Una parte consistente degli assunti - ha detto il governatore Solinas - verranno impiegati nelle strutture di Igiene pubblica per rinorzare il servizio di tracciamento dei contagi. Le Candidature potranno essere presentate fino al 2 novembre. 

Ed è di nuovo allarme nelle case di riposo per anziani. Dopo la prima ondata che ha colpito duramente le case di riposo, a Padru, su 107 ospiti della Rsa Smeralda, 30 sono risultati positivi. La maggior parte è asintomatica.