[L'esclusiva] Appianare le divergenze, Salvini si arrende e invita Di Maio: "Vieni a trovarmi… questa notte"

[L'esclusiva] Appianare le divergenze, Salvini si arrende e invita Di Maio: 'Vieni a trovarmi… questa notte'

Tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio cresce la tensione. Per il momento il leader della Lega detta la linea della calma, che parlamentari e sottosegretari leghisti sembrano rispettare, ma i rapporti tra alleati sono evidentemente più tesi…  I nodi verranno tutti al pettine dopo le europee, sottolinea più di un esponente leghista, e la vicenda dei bandi Tav rappresenta una cambiale pesante sull'alleanza gialloverde. Salvini è convinto di avere dalla sua l'opinione pubblica, per il Sì alla Tav e rilancia l'idea di far pronunciare il Parlamento o direttamente i cittadini con un referendum. Circola un sondaggio di Swg secondo cui la proposta leghista di Mini-Tav incontrerebbe anche il favore dei Cinque stelle, che sul punto si spaccherebbero con il 35% di Sì e il 34% di No: un grattacapo per Di Maio. Più in generale, secondo questa rilevazione, i Sì Tav sarebbero tra gli italiani il 58% (75% nella Lega, 21% nel M5s, dove c'è il 21% di No) mentre per il No sarebbe solo il 16%. Nel Nordovest, dove i Sì sarebbero al 66%, il 60% degli interpellati dice che la Tav va fatta anche se non conveniente.