[L’analisi] Il Pd di Zingaretti vola nei sondaggi e supera il Movimento 5 stelle

Il clamoroso risultato è emerso in un sondaggio di Swg commissionato dal Tg La7. La Lega resta la prima forza politica italiana

[L’analisi] Il Pd di Zingaretti vola nei sondaggi e supera il Movimento 5 stelle
di Michael Pontrelli   -   Twitter: @micpontrelli

L’ascesa di Nicola Zingaretti porta bene al Partito democratico che dopo mesi di agonia ritrova smalto recuperando parte del consenso perduto sotto la guida di Matteo Renzi. Al contrario non accenna a fermarsi la caduta del Movimento 5 stelle che dopo aver lasciato alla Lega lo scettro di principale partito italiano  scivola addirittura al terzo posto, dietro i Dem. Questi i risultati più importanti dell’ultimo sondaggio commissionato dal Tg La7 diretto da Enrico Mentana all’istituto di ricerca Swg.

Pd oltre il 21% 

Secondo quanto rivelato da Swg, il Partito democratico nelle intenzioni di voto è salito al 21,1% con un balzo di 0,8 punti percentuali in una sola settimana. Stessa ed identica cifra persa invece dal M5s che scivola al 21%. Secondo gli analisti è ormai evidente che ci troviamo di fronte ad un ritorno a casa di voti precedentemente passati dai Dem ai Cinquestelle.

La derenzizzazione fa bene 

La derenzizzazione dei Democratici (l’ex premier toscano è finito in minoranza dopo le ultime primarie) fa insomma bene al principale partito italiano del centrosinistra. La conferma che Renzi avrebbe fatto meglio (per sé e per il partito) a farsi da parte fin da subito, dopo la cocente sconfitta alle politiche del 4 marzo 2018.

Non si arresta la discesa del M5s

La caduta dei Cinquestelle ribadisce invece che il Movimento continua a soffrire la permanenza al governo. Fatto di per sé non sorprendente considerando che la creatura di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio è nata come forza antagonista di opposizione. Stare a Palazzo Chigi impone spesso una realpolitik che sta spiazzando una parte dei sostenitori. Almeno per il momento non sembra che il capo politico, Luigi Di Maio, abbia ancora trovato le contromisure per arrestare il declino.

Lega primo partito 

Prosegue con il vento in poppa invece la Lega, che resta saldamente la prima forza politica italiana con il 33,9% dei consensi (+0,2% rispetto alla rilevazione precedente). Il partito guidato da Matteo Salvini stacca ulteriormente Forza Italia ( che non va oltre l’8,3% con un calo dello 0,3%) consolidando la leadership all’interno del centrodestra. Contando anche il consenso di Fratelli d’Italia (4,4%) l’area raggiunge il 46,6%. Se Salvini decidesse di staccare la spina all’attuale governo avrebbe la strada spianata verso la conquista di Palazzo Chigi.