Parigi, Brunetta (Fi): Da Alfano parole gravi su Salvini, non è lucido

Parigi, Brunetta (Fi): Da Alfano parole gravi su Salvini, non è lucido
di LaPresse

Roma, 16 nov. (LaPresse) - "Nei momenti drammatici occorre mantenere testa fredda e nervi saldi, specie se si hanno responsabilità di governo. La coesione nazionale, che è un valore, non può diventare il pretesto per svuotare la dialettica tra maggioranza e opposizione, fino a demonizzare chi esercita il diritto di critica". Così in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia. "Il ministro Angelino Alfano ha detto parole gravi, né responsabili né democratiche, quando ha attribuito al segretario della Lega, Matteo Salvini, di desiderare attentati terroristici in Italia per poter attaccare il governo. E' un'illazione inaccettabile, basata sul rancore personale, sintomo di perdita di lucidità, tanto più grave provenendo da un ministro alla guida del settore più delicato, che è quello della sicurezza". "Per questo - conclude Brunetta - diamo tutta la solidarietà al nostro amico e alleato Matteo Salvini, colpito nei suoi sentimenti più profondi. Auspichiamo da tutti il massimo senso di responsabilità, soprattutto da parte degli uomini di governo".