Tiscali.it
SEGUICI

Altroconsumo a ministero Salute: "Preoccupano livelli cadmio nel riso"

di Adnkronos   
Altroconsumo a ministero Salute: 'Preoccupano livelli cadmio nel riso'

Roma, 29 feb. (Adnkronos Salute) - Da un'indagine condotta da Altroconsumo, che ha coinvolto 20 marche di riso carnaroli, è emerso che la maggior parte dei campioni analizzati presenta un livello di cadmio che si avvicina al limite consentito dalla legge e che tre prodotti (Conad, Pam e Mondella-MD) superano il limite precauzionale ammesso a tutela dei consumatori. Altroconsumo li ha segnalati al ministero della Salute.

Il riso - spiega l'associazione - è uno dei cibi più problematici per quanto riguarda l'accumulo di metalli pesanti, come cadmio e arsenico, che i consumatori rischiano di ritrovare nel proprio piatto. Il loro accumulo nel lungo tempo può determinare effetti dannosi per la salute umana. Infatti, un'esposizione al cadmio prolungata e in quantità anche residuali tramite cibi e acqua è associata ad effetti di tossicità soprattutto a livello renale. Associazione - precisa Altrocunsumo - non significa comunque che vi sia un rapporto di causa-effetto. Variare il più possibile la propria alimentazione e includere il maggior numero di cibi nella propria dieta permette di cogliere i benefici di ogni alimento e accumulare il meno possibile di ciò che contengono di non salutare, tra cui i metalli pesanti.

L'indagine, inoltre, si è focalizzata sull'individuazione di altri inquinanti potenzialmente pericolosi come i residui di pesticidi, che hanno prodotto una valutazione insufficiente per alcune marche. Ma sono necessari ulteriori studi e risposte certe dagli esperti - sottolinea l'associazione consumatori - in quanto in alcuni casi sono state rilevate sostanze con un profilo di rischio incerto, così da migliorare e rendere più sicuri i processi di produzione alimentare.

I prodotti esaminati sono stati testati con diverse prove di laboratorio. I parametri analizzati - dettaglia la nota - sono stati: peso netto e sostenibilità ambientale dell'imballaggio; umidità (parametro legato alla durata di conservazione); si è verificato che la varietà del riso fosse effettivamente quella dichiarata; è stato ricercato l'arsenico; la presenza dei difetti più comuni previsti dalla legge che possono pregiudicare la qualità del prodotto (chicchi spezzati, rovinati); altri inquinanti pericolosi come le micotossine; sono stati esaminati tipo e quantità di residui di pesticidi presenti nei chicchi. I prezzi dei prodotti sono stati rilevati a novembre 2023. Inoltre, su tutti sono state effettuate prove di cottura e assaggio da parte di due chef.

In termini di qualità globale - riporta Altrocunsumo - le marche che hanno riportato una qualità ottima sono: Le Stagioni d'Italia Carnaroli (80/100) che ottiene il titolo di 'Migliore del Test' e 'Miglior Acquisto'; Riso del Vo Carnaroli Classico (80/100), sempre come Migliore del Test e Miglior Acquisto; Riso Almo Carnaroli, che si aggiudica il titolo di Miglior Acquisto (78/100); Riserva Gallo (76/100). Coop Riso Carnaroli riporta un giudizio di qualità buona, e guadagna il titolo di Miglior Acquisto.

I prodotti sono stati acquistati a luglio 2023 e analizzati tra agosto e novembre. Altroconsumo - conclude l'associazione - ha tenuto conto dei marchi maggiormente venduti, cercando di coprire il più possibile in maniera trasversale le diverse fasce di prezzo e i marchi propri della grande distribuzione.

di Adnkronos   

I più recenti

Corteo antifascista a Trieste, 'resistenza non è terrorismo'
Corteo antifascista a Trieste, 'resistenza non è terrorismo'
Una vita a curare gli altri, si laurea al Dams a 77 anni
Una vita a curare gli altri, si laurea al Dams a 77 anni
Oltre 4 kg droga e 22 telefoni, preso agente della Penitenziaria
Oltre 4 kg droga e 22 telefoni, preso agente della Penitenziaria
25 Aprile: Valditara, 'lasciamo le polemiche al loro destino'
25 Aprile: Valditara, 'lasciamo le polemiche al loro destino'

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...