Tiscali.it
SEGUICI

Scolpire il fisico grazie alla tecnologia? Oggi si può

L'innovativa tecnica di modellazione del corpo consente di snellire la silhouette, eliminare o ridurre la cellulite e ridare tono alla cute di corpo, viso e collo — di Elisabetta Beretta

di La Svolta   
Scolpire il fisico grazie alla tecnologia? Oggi si può

La tecnologia arriva in soccorso di chi vuole rimettersi in forma ma risparmiandosi le fatiche dell’attività fisica e i sacrifici a tavola dettati dalle diete.

Gli enormi progressi di questo settore lasciano la loro impronta anche in ambito medico-estetico.

Infatti, ora abbiamo a disposizione un’innovativa tecnica di modellazione che consente di snellire la silhouette, eliminare o ridurre la cellulite e ridare tono alla cute di corpo, viso e collo senza dover attendere settimane o mesi per vedere i risultati delle nostre fatiche in palestra e delle rinunce culinarie.

Questa ultramoderna procedura di rimodellamento del corpo, che è in grado di intervenire scolpendo gambe, glutei, vita e fianchi, rappresenta certamente la risposta per chi non ha molta pazienza e desidera ammirare allo specchio la sua nuova silhouette quasi con uno schiocco delle dita.

Sì, perché adesso questo sogno può essere realtà. Per scolpire il proprio corpo è sufficiente sottoporsi a una singola seduta della durata di un'ora.

I punti di forza di questa tecnica

I pro di questa metodologia di intervento sul corpo sono senz’altro il fatto di evitare incisioni traumatiche, con conseguenti punti di sutura e cicatrici, nonché i possibili disagi post-operatori.

Inoltre, questi interventi vengono generalmente eseguiti in anestesia locale e non richiedono il ricovero in ospedale.

Tutto ciò significa che si potrà riprendere la propria quotidianità già il giorno successivo alla seduta di trattamento. Quest’ultimo è certamente un fattore che fa apprezzare moltissimo questa novità scientifica, perché sintetizza perfettamente il concetto di risultato raggiunto senza perdere tempo.

Come funziona questo trattamento?

Prima di procedere, si viene sottoposti a una visita diagnostica allo scopo di escludere eventuali controindicazioni che potrebbero dipendere dal nostro stato di salute (ad esempio, in caso di patologie in corso e/o assunzioni di determinati farmaci).

Durante questo appuntamento il medico fornisce anche tutti i dettagli sulla metodica e le possibili complicazioni e illustra il tipo di risultato che si può ottenere.

Durante la sessione i punti del corpo interessati vengono bombardati attraverso l’energia generata da un macchinario altamente avanzato.

Questi flussi di energia riescono ad attraversare la pelle, ovviamente senza danneggiarla, e a raggiungere il tessuto adiposo dove agiscono scomponendo il tanto detestato grasso.

Si tratta di un campo elettrico bipolare ad alta frequenza le cui onde (parliamo di onde radio pari a 1 mhz) provocano la rottura della membrana adiposa.

Contemporaneamente, l’energia che scaturisce dal macchinario fa contrarre la pelle e questo è il meccanismo che porta all’effetto lifting e che consente di ridurne la flaccidità.

Lo step numero due del trattamento consiste nell’effettuare un'incisione millimetrica che non implica punti di sutura e attraverso la quale il medico introduce nella zona trattata un dispositivo che provvede a estrarre il grasso precedentemente sciolto grazie alla sinergia dell’azione del macchinario e dell’energia sviluppata dal corpo.

L’ultimo passaggio è un massaggio specifico che viene esercitato nella zona trattata con l’ausilio di un rullo motorizzato.

Lo scopo di questa operazione è regolarizzare la superficie della pelle, rendendola più liscia e contribuendo a cancellare completamente il/i punto/i di ingresso dell’apparecchiatura medica.

Questa tecnica rivoluzionaria viene eseguita dall’équipe di medici che compongono l’Unità di Rimodellamento Corporeo presso la Clinica Diagonal di Barcellona, in Spagna, un centro ospedaliero che vanta medici altamente qualificati.

Restando in Italia, ci si può affidare a realtà come LipoLaser System, un team di professionisti e medici specializzati in medicina e chirurgia estetica, che svolge un tipo di intervento analogo a quello effettuato dalla Clinica Diagonal.

Questo trattamento, sia in Italia sia in Spagna, risulta avere un costo che oscilla tra i 2.500 e i 5.000 euro, a seconda della tipologia e quantità delle zone trattate.

La raccomandazione è di affidarsi, appunto, a medici specializzati in medicina e chirurgia estetica e che non prevalga la fretta o il ‘buon prezzo’ sull’appurata professionalità ed esperienza del professionista a cui ci si affida per la propria salute.

La cronaca è piena di spiacevoli episodi, a volte anche con un epilogo drammatico, che ci raccontano di interventi effettuati in modo grossolano, senza le dovute precauzioni, né il rispetto di tutte le misure igienico sanitarie che sono fondamentali in questo ambito.

Luci e ombre di queste soluzioni all’avanguardia

La società contemporanea ci impone ritmi serrati, pertanto non è sempre di facile attuazione lo slogan "Ritagliati del tempo per te".

Questo, unitamente a una dose di pigrizia, sono certamente i motivi per cui siamo sempre alla ricerca di opzioni che ci consentano di risparmiare tempo (e, in questo caso, anche fatica).

Siamo nel loop del "tutto e subito", non abbiamo ancora terminato una cosa e stiamo già pensando alla successiva da fare, insomma, non sembra proprio esserci spazio nella nostra quotidianità per poter apprezzare dei piccoli progressi graduali. Tantomeno quando si tratta di estetica.

E poi perché mai seguire una dieta e frequentare una palestra se una seduta di un’ora può regalarci lo stesso risultato?

La risposta a questa domanda è che la prima soluzione, anche se è il percorso più lungo, ci porta a osservare quelle sane abitudini che dovremmo sempre seguire nella vita, a prescindere dalla taglia che portiamo. Infatti, il binomio movimento-mangiare sano è la chiave per stare bene fisicamente e mentalmente.

E i risultati non tarderanno ad arrivare anche in termini di centimetri di girovita… certo, non in un’ora, però li apprezzeremo comunque. Anzi, ancora di più, perché saranno la nostra ricompensa per il lavoro svolto.

Questo concetto vale anche per il mantenimento del peso forma una volta raggiunto l’obiettivo.

Infatti, il segreto dello stare bene (dentro e fuori) risiede nel praticare regolarmente un’attività fisica e nel mangiare sano che non vuol dire essere perennemente a dieta e rinunciare alle gioie della tavola, ma semplicemente seguire un regime alimentare equilibrato, evitando gli eccessi.

di La Svolta   
I più recenti
Cosa c’è tra i rifiuti? Te lo dice un robot
Cosa c’è tra i rifiuti? Te lo dice un robot
Le donne vivono di più rispetto agli uomini, ma peggio
Le donne vivono di più rispetto agli uomini, ma peggio
È possibile prevedere la depressione post partum con un esame del sangue?
È possibile prevedere la depressione post partum con un esame del sangue?
Quando bisogna considerarsi vecchi?
Quando bisogna considerarsi vecchi?
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...