Tiscali.it
SEGUICI

La scomparsa di Pio D’Emilia, il giornalista che sapeva raccontare l’Estremo Oriente 

di Italia Libera   
La scomparsa di Pio D’Emilia, il giornalista che sapeva raccontare l’Estremo Oriente 

Aveva 68 anni, giornalista esperto come pochi di Estremo Oriente, che ha raccontato da sempre con passione coraggiosa, tanto da seguire la tragedia della centrale nucleare di Fukushima sfidando sul posto l’incubo della radiazioni. Firma del Messaggero, del Manifesto, da quasi vent’anni nella squadra di Sky, aveva una rubrica su Left. È morto a Tokyo, la sua città d’adozione, dove era approdato poco più che ragazzo. Aveva vinto una borsa di studio come procuratore legale ma poi divenne giornalista. Vittorio Emiliani è stato suo direttore al “Messaggero”

Il ricordo di VITTORIO EMILIANI

PIO D’EMILIA ME lo fece conoscere indirettamente la madre ricoverata in una casa di riposo presso il lago di Misurina raccomandandomi il suo Pio che era non so se alla terza o alla quarta compagna e non metteva ancora la testa a posto. Ma fu l’assistente personale del presidente di Montedison all’epoca proprietaria del “Messaggero” che io dirigevo, il bravissimo Sergio Castriota a chiedermi: «Ma chi è quel matto che abbiamo a Tokio?». Pio infatti aveva capeggiato un corteo di protesta contro il divieto ai Filippini e soprattutto alle Filippine di immigrare in Giappone. Cercai di difenderlo come «ottimo professionista». «Sarà», rispose scettico Sergio «ma ieri guidava il corteo di protesta contro il divieto a filippini e filippine di immigrare in Giappone e a Montedison qualche rogna la darà».

Un altro ricordo che ho di lui risale a un mio viaggio a Tokio. Ero in Giappone per il supervertice con Reagan e Schulz che dovevano trattare questioni strategiche per l’Estremo Oriente. Stavamo al New Otani un maxialbergo i cui primi 30 piani erano stati liberati per noi giornalisti. Giravamo per comodità col “passi” appeso al collo. Pio poteva muoversi liberamente. Mi venne a prendere e con la sua Jeep mi scarrozzò per l’immensa metropoli di cui conosceva la rete incredibile di strade sotterranee.

Anche lui era stato allievo per la lingua del professor Sakamoto che da Roma era il corrispondente del “Tokio Shimbun” con articoli brevissimi ed aveva insegnato la sua lingua a tanti inviati italiani. La simpatia umana di Pio era pari alla sua professionalità. Su di lui si poteva sempre contare per l’Estremo Oriente. Non sbagliava un colpo, un servizio. Lo ricordo col suo sorriso aperto, affettuoso, nonostante la fatica di farci capire Paesi per noi misteriosi come il Giappone, le Filippine o il Vietnam. Ciao Pio con vero affetto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Italia Libera   
I più recenti
Il giorno della sfiducia a Mussolini. Dino Grandi, il gerarca che guidò la rivolta del Gran Consiglio 
Il giorno della sfiducia a Mussolini. Dino Grandi, il gerarca che guidò la rivolta del Gran Consiglio 
Crisi climatica. Il costo del calore sugli anziani: oltre 200 milioni le persone a rischio al 2050
Crisi climatica. Il costo del calore sugli anziani: oltre 200 milioni le persone a rischio al 2050
Lisbona. Conclusi vent’anni di restauri al Mosteiro dos Jeronimos, anzi no: ce ne vorranno altri due
Lisbona. Conclusi vent’anni di restauri al Mosteiro dos Jeronimos, anzi no: ce ne vorranno altri due
“Cattiverie a domicilio”, tra pregiudizio e sessismo l’Inghilterra perbenista di un secolo fa
“Cattiverie a domicilio”, tra pregiudizio e sessismo l’Inghilterra perbenista di un secolo fa
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...