Tiscali.it
SEGUICI

La novità del governo sono solo nuove promesse. Ecco perché questa classe politica sta fallendo

di Italia Libera   
La novità del governo sono solo nuove promesse. Ecco perché questa classe politica sta fallendo

Finito un anno, nel prossimo sono in calendario le elezioni Europee. Le famiglie, come le imprese, si aspettano che succeda qualcosa di nuovo, di rilevante. Ma nulla di concreto – in positivo – sta succedendo. La novità sono le promesse. Quelle continuano ad essere fatte, con poco pudore, rinviando più in là la prova del fuoco con il consenso dei cittadini

◆ Il corsivetto di VITTORIO EMILIANI

► Il governo Meloni fatica molto a mantenere le tante, troppe promesse elettorali fatte ai votanti reali e potenziali e quindi si barcamena con altre promesse ancor più… compromettenti. Quindi il tempo passa, la gente, le famiglie, le imprese aspettano e però non succede nulla di utile, di rilevante ai fini del consumi delle famiglie e dei singoli e del rilancio delle imprese.

La pochezza culturale dei membri del suo governo non aiuta certo a migliorare la qualità delle proposte. Loro accusano Draghi di aver trasferito in Italia le linee di fondo della Bce. Ma anche questo è un processo che bisogna saper interpretare e seguire… Il governo Meloni sembra non possedere l’Abc degli strumenti di indirizzo e di comando, e tutto il Paese ne risente in modo palese. Nel breve e ancor più nel medio-lungo periodo. Meloni ora ha una febbre influenzale. Aspettiamo di vedere quando e come ne esce. Con quale voce. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Italia Libera   

I più recenti

6/ Rassegna ambientale. Benvenuta Imantoglosso di Robert, fermiamo la legge “sparatutto”
6/ Rassegna ambientale. Benvenuta Imantoglosso di Robert, fermiamo la legge “sparatutto”
“Regina Rossa”: la trilogia gialla di Gómez-Jurado, dai tre libri alle prime sette puntate della serie Tv
“Regina Rossa”: la trilogia gialla di Gómez-Jurado, dai tre libri alle prime sette puntate della serie Tv
1/ Lo spot nell’occhio. Dallo spazzolone alla donazione degli organi: quanti volti ha Littizzetto
1/ Lo spot nell’occhio. Dallo spazzolone alla donazione degli organi: quanti volti ha Littizzetto
Strage nella centrale di Bargi. Si cercano ancora i dispersi ma i responsabili si conoscono già: i committenti
Strage nella centrale di Bargi. Si cercano ancora i dispersi ma i responsabili si conoscono già: i committenti

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...