Tiscali.it
SEGUICI

La nascita del centrosinistra in Italia. L’opposizione dura del Pci di Togliatti, la lungimiranza di Lama

di Italia Libera   
La nascita del centrosinistra in Italia. L’opposizione dura del Pci di Togliatti, la lungimiranza di Lama

Secondo Palmiro Togliatti la nascita del centrosinistra era un’operazione neocapitalista. C’erano stati già delle alleanze a livello locale, tra la Democrazia Cristiana e il Partito socialista, a cominciare da Milano, ma a livello nazionale ci fu da parte dei comunisti non solo diffidenza ma un’avversione frontale. La stessa Cgil era legata a Mosca, ma Luciano Lama coraggiosamente se ne liberò anticipando con lungimiranza i tempi

◆ Il corsivetto di VITTORIO EMILIANI

► La nascita del Centrosinistra a liveĺlo nazionale fu preceduta da alcune sue edizioni a livello locale. Per esempio a Milano già capitale del riformismo socialista, turatiano prima del fascismo e poi con un sindaco della Liberazione quale Antonio Greppi che aveva avuto due figli fucilati dai nazifascisti. Ma il settarismo del Pci, finita l’era del Cln e la sua dipendenza da Mosca, avevano bloccato l’Italia su fronti contrapposti. Dovevano quindi passare anni prima che il disgelo nell’Unione sovietica, con Nikita Krusciov, facesse superare gli ostacoli insormontabili creati dalla sanguinosa repressione della rivolta ungherese. Togliatti invece si era adeguato alla restaurazione moscovita plaudendo alla più brutale delĺe operazioni dicendo di aver brindato con un buon bicchiere di vino rosso.

Il centrosinistra venne dunque interpretato dal Pci togliattiano come un tentativo neocapitalistico sia politico che economico al quale bisognava opporsi frontalmente. In questa chiave i comunisti italiani finirono per capire assai poco pure dei movimenti europeisti in atto e considerarono il Mercato comune europeo uno strumento neocapitalistico nemico della classe operaia. La stessa Cgil venne ancorata alla Federazione sindacale mondiale di stretta osservanza sovietica, brezneviana. Dalla quale con coraggio si affrancò tuttavia Luciano Lama che in una coraggiosa intervista a me rilasciata si definì «un riformistone» cioè un riformista al quadrato. E all’ultimo Congresso della Federazione Sindacale Mondiale (Fsm) fra lo stupore generale intonò con la bella voce da bass/bariton anziché l’Inno ufficiale una canzone romagnola “Bela burdela fresca e campagnola dai occ e dai cavel cum ‘e carbon”. E lasciò la sala attonita e la Fsm. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Italia Libera   

I più recenti

6/ Rassegna ambientale. Benvenuta Imantoglosso di Robert, fermiamo la legge “sparatutto”
6/ Rassegna ambientale. Benvenuta Imantoglosso di Robert, fermiamo la legge “sparatutto”
“Regina Rossa”: la trilogia gialla di Gómez-Jurado, dai tre libri alle prime sette puntate della serie Tv
“Regina Rossa”: la trilogia gialla di Gómez-Jurado, dai tre libri alle prime sette puntate della serie Tv
1/ Lo spot nell’occhio. Dallo spazzolone alla donazione degli organi: quanti volti ha Littizzetto
1/ Lo spot nell’occhio. Dallo spazzolone alla donazione degli organi: quanti volti ha Littizzetto
Strage nella centrale di Bargi. Si cercano ancora i dispersi ma i responsabili si conoscono già: i committenti
Strage nella centrale di Bargi. Si cercano ancora i dispersi ma i responsabili si conoscono già: i committenti

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...