Tiscali.it
SEGUICI

L’incubo dimenticato. Così il dissesto idrogeologico è stato declassato nell’agenda del governo

di Italia Libera   
L’incubo dimenticato. Così il dissesto idrogeologico è stato declassato nell’agenda del governo

Si è spenta l’eco degli ultimi disastri: nell’Italia martirizzata dagli eventi scatenati dal meteo impazzito, come le alluvioni in Emilia Romagna giusto un anno fa esatto, si ripete il copione di sempre. Grida d’allarme, mobilitazione, promessa di fondi e di interventi, e poi il silenzio. Le “dimenticanze” del governo di destra vanno contro ogni logica. Al massimo si mette in agenda un limitato assistenzialismo, mentre servirebbe un impegno serio e strutturato

◆ Il corsivetto di VITTORIO EMILIANI

► Sembra passato in seconda o terza fila il dissesto idrogeologico che pure ad ogni pioggia più forte cŕea allagamenti, alluvioni, fa smottare l’Appennino, interrompe strade essenziali, allaga campi coltivati, fabbriche, aziende agricole e zootecniche avanzate, per non parlare dell’ortofrutta fiorente in tutta la Padania, sommerge le risaie e altro ancora. Eppure nell’agenda del governo centrale tutto questo compare a fatica, in modo parziale e insufficiente. Nonostante sia uno dei grandi temi del Paese e uno dei pochi a mobilitare i giovani. Una nuova edizione degli “angeli del fango” del 1966.

Eppure le ricette per intervenire nell’immediato, nel breve e nel medio-lungo periodo sono ormai note e approfondite. Le Regioni del Centro Nord sanno cosa fare, così come i Comuni colpiti e le associazioni ambientaliste e protezioniste. E allora perché non scattano i meccanismi di una possibile coesione programmatica? Perché il governo di centrodestra non ha fra i propri obiettivi la cura e il risanamento del territorio e schiva l’idea di leggi urbanistiche rigorose, diffida dell’associazionismo ambientale o ne respinge i presupposti essenziali. Si sorvolano in aereo le zone alluvionate, e poi? E poi il nulla. O, al più, un assistenzialismo fatto di spiccioli. Al quale bisogna saper contrapporre l’organicità degli studi idrogeologici e idroviari. E una stretta alleanza fra tecnici attrezzati, politici competenti, popolazioni disposte al duro lavoro del risanamento che comporterà sacrifici pesantissimi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Italia Libera   
I più recenti
La Totiana di Alatri. Una mostra e un libro per entrare nel mondo “coSmunista” di Gianni Toti
La Totiana di Alatri. Una mostra e un libro per entrare nel mondo “coSmunista” di Gianni Toti
“Fuga in Normandia” di Parker: l’ultima avventura dei premi Oscar Michael Caine e Glenda Jackson
“Fuga in Normandia” di Parker: l’ultima avventura dei premi Oscar Michael Caine e Glenda Jackson
“C’era una volta in Bhutan” di Pawo Choyning Dorji: dove tutti sono poveri, ma nessuno è infelice
“C’era una volta in Bhutan” di Pawo Choyning Dorji: dove tutti sono poveri, ma nessuno è infelice
L’Europa invecchiata e la guida politica che manca: servono nuove idee (e servono in fretta)
L’Europa invecchiata e la guida politica che manca: servono nuove idee (e servono in fretta)
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...