Tiscali.it
SEGUICI

“Kinds of Kindness”: le tre favole nere di Yorgos Lanthimos con Jesse Plemons ed Emma Stone

di Italia Libera   
“Kinds of Kindness”: le tre favole nere di Yorgos Lanthimos con Jesse Plemons ed Emma Stone

Dinamiche di potere, perversioni sessuali e dissacrante ironia nel nuovo film di Yorgos Lanthimos con Jesse Plemons, Emma Stone e Willem Defoe. Il regista greco torna a collaborare con Efthymis Filippou in un film che esprime appieno la loro alchimia artistica. Il trittico di episodi di cui è composto Kinds of Kindness segue personaggi disposti a qualsiasi cosa pur di assecondare un potere che li sovrasta, o pur di trovare approvazione e amore

◆ La recensione di GIULIA FAZIO

► Yorgos Lanthimos scrive e dirige questo film durante la post-produzione di Povere Creature! che ha trionfato in diverse categorie agli ultimi Oscar. Autore prolifico che non si ferma mai – già in fase di produzione della prossima collaborazione con Emma Stone – Lanthimos ritorna al cinema dal 6 giugno con Kinds of Kindness. Il film, suddiviso in tre episodi, affronta la disperazione degli esseri umani nell’essere accettati e – in qualche modo – nell’essere amati. Come sottotesto, vi sono le dinamiche di potere e le perverse strutture sociali in cui siamo assoggettati raccontati con l’assurda bizzarria e ironia grottesca che contraddistingue il regista greco e il co-sceneggiatore Efthymis Filippou.

Il primo episodio dei tre si intitola The Death of R.M.F e vede Robert, un uomo completamente devoto al suo capo, seguire una precisa routine giornaliera definita da quest’ultimo: da quando svegliarsi, a quando andare a dormire, cosa mangiare, quando fare l’amore con la moglie e, addirittura, quando, dove e come uccidere un uomo, R.M.F appunto. R.M.F tornerà nelle tre storie come personaggio comune a tutti i mondi (o forse il mondo nella mente di R.M.F, chi può dirlo?).

Il secondo episodio si intitola R.M.F is Flying: Daniel è un poliziotto che diventa sospettoso e paranoico dopo che la moglie viene ritrovata in seguito ad un naufragio. Convinto che sia un’impostora, le fa le più assurde richieste per vedere fino a dove riesce a spingersi pur di assecondarlo. L’episodio conclusivo, R.M.F eats a Sandwich, ritrae Andrew ed Emily come devoti partecipanti di una setta che hanno il compito di cercare una ragazza prodigiosa con poteri miracolosi.

L’autore vuole consegnarci delle realtà con cui ha giocato e operato secondo una visione personalissima: si capisce da ogni inquadratura che stiamo vedendo un film di Lanthimos, ed è questa la cifra stilistica che più cattura. Nei tre episodi gli attori si ripetono impersonando ruoli differenti con altrettanto diversi tagli di capelli e abiti, cui accostamento cromatico orienta la visualità della messa in scena. Una menzione speciale a Jesse Plemons talentuoso interprete dei tre protagonisti, che, grazie a questo ruolo, ha vinto il premio come miglior attore a Cannes 2024.

La perversione della natura umana è un tema caro a Lanthimos che indaga con assoluta maestria e sfacciata bravura. In ogni inquadratura angosciante e rarefatta e in ogni battuta robotica ritornano gli echi di Dogtoothopera di critica sociale che lo ha lanciato nell’olimpo dei più grandi autori contemporanei. Come in Dogtooth, infatti, ritroviamo il forte desiderio di compiacere l’autorità a discapito della volontà personale. L’uomo del primo episodio di Kinds of Kindness è talmente abituato a farsi dire cosa fare in ogni minuto della sua vita che una volta che dovrà prendere autonomamente quella decisione non ne sarà in grado. La critica sociale non è così latente nelle penne infuocate di Lanthimos e Filippou che inondano la storia di situazioni disturbanti e divertenti. Le loro storie ti perseguiteranno fino a dopo la proiezione, invadendo i tuoi sweet dreams – la canzone degli Eurythmics irrompe, non a caso, nei titoli di testa. Aspettando già con ansia il prossimo progetto, l’inquietante Kinds of Kindness è un film da non perdere, nel quale le musiche di Jerskin Frendrix (compositore anche in Povere Creature!) sono la ciliegina sulla torta dell’assurdità di tre favole nere. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per guardare il trailer

di Italia Libera   
I più recenti
I protagonisti della sinistra. Andrea Costa, l’occasione persa dai socialisti italiani prima del...
I protagonisti della sinistra. Andrea Costa, l’occasione persa dai socialisti italiani prima del...
Greenpeace contro Ikea, la multinazionale dei mobili: “Così si distruggono le foreste vetuste dei...
Greenpeace contro Ikea, la multinazionale dei mobili: “Così si distruggono le foreste vetuste dei...
I nuovi vertici dell’Ue e l’Italia della Meloni: il patatrac politico di una dilettante allo sbaraglio
I nuovi vertici dell’Ue e l’Italia della Meloni: il patatrac politico di una dilettante allo sbaraglio
Dieci anni senza Stefano Bonilli. Rigore e ironia per il piacere del vino e del cibo, come diritto...
Dieci anni senza Stefano Bonilli. Rigore e ironia per il piacere del vino e del cibo, come diritto...
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...