Tiscali.it
SEGUICI

Elezioni senza discussione. Il confronto? Rottamato. Meloni e la stagione degli applausi

di Italia Libera   
Elezioni senza discussione. Il confronto? Rottamato. Meloni e la stagione degli applausi

Nel test elettorale che ha chiamato alle urne 4 milioni e mezzo di italiani per le amministrative, la vittoria complessiva dei candidati della coalizione di destra è stata evidente anche nel secondo round del ballottaggio, con Ancona e Brindisi persi dal centrosinistra, e dove l’unica sorpresa è stata la vittoria a Vicenza di Giacomo Possamai del Pd, 33 anni. Ma al di là dei risultati, Giorgia Meloni continua ad evitare il confronto, autocertificandosi trionfatrice con un videomessaggio. Le obiezioni e le domande non sono ammesse

Il comento di VITTORIO EMILIANI

IL SUCCESSO DELLA DESTRA in queste elezioni amministrative è incontestabile ma Giorgia Meloni continua a lanciare i suoi video in cui loda se stessa e i suoi ministri sottraendosi a qualunque forma di interrogazione diretta da parte di politologi e giornalisti. Il dibattito in presenza è sparito, viene anzi evitato con molta cura e attenzione. Questo dovrebbe essere il primo degli impegni concreti da assumere se il Pd vuole davvero costituire una alternativa ad un governo di Destra. Anche Elly Schlein non dice sin qui nulla di rilevante.

In una Rai totalmente ammutolita poi non passa niente che abbia la parvenza di una discussione pluralista. Ci dobbiamo accontentare del bla bla bla compiaciuto della conclusione di giornata di Mannoni prima delle ultime previsioni del tempo anch’esse ufficiali e asettiche. E la giornata è conclusa. Si può continuare così? Anche alle Europee? Noi crediamo di no e ci impegneremo per riabilitare le spine di una sana critica. Come ha fatto qui, ad esempio, Sauro Turroni per l’alluvione dell’Emilia. E lo ringraziamo ancora sinceramente. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Italia Libera   

I più recenti

Nessuno vuole il nucleare nel proprio territorio, il sindaco di Trino autocandida le risaie del Vercellese 
Nessuno vuole il nucleare nel proprio territorio, il sindaco di Trino autocandida le risaie del Vercellese 
Atmosfere anni Cinquanta. Quando a Radio Rai le poesie le leggeva Ungaretti
Atmosfere anni Cinquanta. Quando a Radio Rai le poesie le leggeva Ungaretti
Anfiteatro romano di Taranto, il “monumento fantasma” tra miraggio e realtà nel Golfo meraviglioso
Anfiteatro romano di Taranto, il “monumento fantasma” tra miraggio e realtà nel Golfo meraviglioso
L’abisso della solitudine e la profondità dell’amore in “Estranei”, l’intenso film di Andrew Haigh
L’abisso della solitudine e la profondità dell’amore in “Estranei”, l’intenso film di Andrew Haigh

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...