Tiscali.it
SEGUICI

“Drive-Away Dolls” di Ethan Coen, un piccolo gioiello di intelligente umorismo

di Italia Libera   
“Drive-Away Dolls” di Ethan Coen, un piccolo gioiello di intelligente umorismo

Jamie e Marian sono due giovani lesbiche. La prima è stata cacciata dall’amica a causa delle sue continue infedeltà, la seconda è infelice perché una cronica timidezza le impedisce di socializzare. Decidono di viaggiare insieme, e per risparmiare vanno in una agenzia che organizza il trasporto di auto attraverso l’America. Qui ne ricevono per errore una dove è nascosta una misteriosa valigetta, costata letteralmente la testa all’uomo che l’aveva rubata. Ne viene fuori un travolgente susseguirsi di situazioni comiche, tragici errori e sanguinose sparatorie nel più puro stile dei fratelli Coen, quello che abbiamo imparato a conoscere e apprezzare in molti dei loro film, da “Fargo” a “Non è un paese per vecchi”

◆ La recensione di BATTISTA GARDONCINI *

► Non è un film adatto a chi è infastidito dal linguaggio sboccato e si sente a disagio con una rappresentazione molto libera del sesso, peraltro raccontato senza ostentazioni e senza volgarità. Ma “Drive-Away Dolls”, di Ethan Coen, è un piccolo gioiello di intelligente umorismo, che merita di essere visto in lingua originale con i sottotitoli per l’eccellente prova delle due protagoniste, Margaret Qualley e Geraldine Viswanathan, bene assecondate da un cast dove Matt Damon, Pedro Pascal e la cantante Miley Cyrus compaiono in tre deliziosi camei.

Filadelfia, 1999. Jamie e Marian sono due giovani lesbiche. La prima è stata cacciata dall’amica a causa delle sue continue infedeltà, la seconda è infelice perché una cronica timidezza le impedisce di socializzare. Decidono di viaggiare insieme fino a Tallahassee, e per risparmiare vanno in una agenzia che organizza il trasporto di auto attraverso l’America. Qui ne ricevono per errore una dove è nascosta una misteriosa valigetta, costata letteralmente la testa all’uomo che l’aveva rubata.

Ignare, le ragazze iniziano un viaggio che la ligia Marion vorrebbe concludere nei tempi previsti, ma viene trasformato dalla spumeggiante Jamie in una scorribanda senza meta tra bar lesbici e improbabili attrazioni turistiche. Sulle loro tracce si mettono tre pericolosi criminali, disposti a tutto pur di ritrovare la valigetta e restituirne il contenuto al proprietario, un importante politico tutto patria e famiglia.

Il risultato è un travolgente susseguirsi di situazioni comiche, tragici errori e sanguinose sparatorie nel più puro stile dei fratelli Coen, quello che abbiamo imparato a conoscere e apprezzare in molti dei loro film, da “Fargo” a “Non è un paese per vecchi”. Qui, per la prima volta, la collaudata coppia si è sciolta. Ethan Coen è solo alla regia, ben coadiuvato dalla moglie Tricia Cooke, che firma con lui il soggetto, la sceneggiatura e la produzione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

(*) L’autore dirige oltreilponte.org

Clicca qui per guardare il trailer

di Italia Libera   
I più recenti
Crisi climatica. Il costo del calore sugli anziani: oltre 200 milioni le persone a rischio al 2050
Crisi climatica. Il costo del calore sugli anziani: oltre 200 milioni le persone a rischio al 2050
Lisbona. Conclusi vent’anni di restauri al Mosteiro dos Jeronimos, anzi no: ce ne vorranno altri due
Lisbona. Conclusi vent’anni di restauri al Mosteiro dos Jeronimos, anzi no: ce ne vorranno altri due
“Cattiverie a domicilio”, tra pregiudizio e sessismo l’Inghilterra perbenista di un secolo fa
“Cattiverie a domicilio”, tra pregiudizio e sessismo l’Inghilterra perbenista di un secolo fa
Pirandello all’Istat. Lavoro povero e precariato: la realtà irrompe sulla sua rappresentazione  
Pirandello all’Istat. Lavoro povero e precariato: la realtà irrompe sulla sua rappresentazione 
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...