Tiscali.it
SEGUICI

“Avatar 2” di Cameron: campione di incassi, di tecnologie informatiche e di nuove idee 

di Italia Libera   
“Avatar 2” di Cameron: campione di incassi, di tecnologie informatiche e di nuove idee 

Delle sofisticate e costosissime tecnologie informatiche che hanno permesso di realizzare il secondo episodio della saga di Pandora è già stato scritto tutto, e per averne una idea basta guardare su Youtube i video dedicati al “making of” del film. Ma le tecnologie non bastano, come hanno scoperto a loro spese molti registi convinti che una cornice rutilante potesse nascondere il vuoto pneumatico delle idee. Nelle tre ore e mezza del suo film James Cameron di idee ce ne sono almeno tre, tutte da vedere (o rivedere)

La recensione di BATTISTA GARDONCINI *

CON APPENA DUE settimane di programmazione “Avatar 2” è diventato il film più visto del 2022,  e in questo scorcio del 2023 continua imperterrito a macinare spettatori e incassi. L’ennesimo successo planetario del regista James Cameron, che ha ampiamente dimostrato di capire meglio di chiunque altro i gusti del grande pubblico, e di riuscire ad assecondarli proponendo ogni volta qualcosa di nuovo.

Delle sofisticate e costosissime tecnologie informatiche che hanno permesso di realizzare il secondo episodio della saga di Pandora è già stato scritto tutto, e per averne una idea basta guardare su Youtube i video dedicati al “making of” del film. Ma le tecnologie non bastano, come hanno scoperto a loro spese molti registi convinti che una cornice rutilante potesse nascondere il vuoto pneumatico delle idee.

Un errore che Cameron non ha commesso, perché nelle tre ore e mezza del suo film le idee ci sono, e pazienza se soltanto alcune sono sue, mentre le altre sono state prese a prestito dalla storia del cinema. Suo è sicuramente l’amore per il mare in tutte le sue forme, che è la cornice dell’azione. Del resto è pur sempre l’unico uomo ad essere sceso da solo con un mini sottomarino nel punto più profondo degli oceani.

Invece la storia della famiglia che vorrebbe vivere in pace, ma è costretta a battersi per la sua sopravvivenza e alla fine si dimostra più forte delle avversità, è un classico di tanti film di avventura. Gli scontri tra i nativi che vogliono difendere l’armonia del loro mondo dalle avide mani dei terrestri altro non sono che i vecchi western, con l’unica differenza che gli indiani avevano la pelle rossa, e i Na’vi blu. E che dire dell’epopea di Moby Dick, rivista in chiave ecologicamente corretta con le balene buone e i cacciatori cattivi?Anche il grande e pirotecnico finale è una citazione, anzi una autocitazione che rimanda alle fiamme di Terminator e all’acqua di Titanic. E ovviamente funziona. © RIPRODUZIONE RISERVATA

(*) L’autore dirige oltreilponte.org

di Italia Libera   

I più recenti

Pirandello all’Istat. Lavoro povero e precariato: la realtà irrompe sulla sua rappresentazione  
Pirandello all’Istat. Lavoro povero e precariato: la realtà irrompe sulla sua rappresentazione 
L’incubo dimenticato. Così il dissesto idrogeologico è stato declassato nell’agenda del governo
L’incubo dimenticato. Così il dissesto idrogeologico è stato declassato nell’agenda del governo
Incidenti sulle strade d’Europa, la strage infinita. Il piano di Bruxelles, l’appello della Corte dei Conti
Incidenti sulle strade d’Europa, la strage infinita. Il piano di Bruxelles, l’appello della Corte dei Conti
Europa 2024 alla prova del voto: «L’Ue ha costruito pace e benessere; indolenza e ignavia la distruggono»
Europa 2024 alla prova del voto: «L’Ue ha costruito pace e benessere; indolenza e ignavia la distruggono»
Teleborsa

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...