Tiscali.it
SEGUICI

A Dubai parte la Cop28, a Roma Realacci e Prete consegnano a Mattarella il Rapporto GreenItaly 2023

di Italia Libera   
A Dubai parte la Cop28, a Roma Realacci e Prete consegnano a Mattarella il Rapporto GreenItaly 2023

Negli ultimi 5 anni più di mezzo milione di imprese italiane hanno investito sulla transizione verde, creando 3,2 milioni di posti di lavoro. È quanto emerge dalla 14ma edizione del Rapporto annuale stilato dalle due associazioni, con un contributo rilevante alla transizione ecologica intrecciando Green economy, qualità, innovazione e bellezza. Con un record europeo tutto italiano: il più alto tasso di riciclo sul totale dei rifiuti speciali e urbani (83,4%), un valore molto superiore alla media europea (53,8%)

► Roma, 1 dicembre 2023 (Red) — Alla vigilia della Cop28 di Dubai, il presidente di Symbola, Ermete Realacci, e quello di Unioncamere), Andrea Prete, hanno consegnato il rapporto GreenItaly al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nel rapporto si legge un’Italia che va verso un’economia più a misura d’uomo puntando su sostenibilità, innovazione, comunità e territori. Giunto alla 14ma edizione, il rapporto conferma che chi investe nel green esporta di più, innova di più, crea più posti di lavoro. Sono 510 mila le imprese italiane che negli ultimi 5 anni hanno investito sulla transizione verde e sono 3,2 milioni i green Jobs.

Le due Associazioni hanno espresso al Presidente il loro apprezzamento per le parole nette da lui pronunciate contro il negazionismo climatico, in sintonia anche con l’esortazione “Laudate Deum” di Papa Bergoglio; e denunciato come inaccettabili i ritardi sullo sviluppo delle fonti rinnovabili nel nostro Paese, proprio mentre l’Europa punta sulla transizione verde per costruire un’economia più a misura d’uomo, più in grado di far fronte al global warming e, per queste ragioni, più forte. 

L’Italia può dare, con l’Europa, un grande contributo alla transizione, hanno sottolineato i due Presidenti al Capo dello Stato, quando “fa l’Italia”, quando, cioè, incrocia la Green economy con la qualità, l’innovazione e la bellezza. E hanno rappresentato a Mattarella l’esigenza di accelerare gli investimenti nella transizione verde e nelle energie rinnovabili perché così si aumenta la stabilità finanziaria, come peraltro dimostrano gli studi della Bce e della Banca d’Italia, si dà forza al made in Italy, si riducono i costi a medio termine per famiglie e imprese e si rafforza la indipendenza energetica del Paese

A proposito di clima, uno dei dati del rapporto GreenItaly mostra come l’Italia sia il Paese europeo con il più alto tasso di riciclo sul totale dei rifiuti speciali e urbani (83,4%), un valore molto superiore alla media europea (53,8%) e a quello della Germania (70%). Un risultato che determina una riduzione annuale delle emissioni pari a 21 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio e a 63 milioni di tonnellate equivalenti di Co2. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Italia Libera   

I più recenti

Il licenzioso Prévert e i dilemmi del traduttore, tra calembours e rima baciata di “lazzi”…
Il licenzioso Prévert e i dilemmi del traduttore, tra calembours e rima baciata di “lazzi”…
Dal taccuino dei ricordi. Il sogno di un’Alfa Romeo popolare, il realismo di Luraghi e i modelli nati al Sud
Dal taccuino dei ricordi. Il sogno di un’Alfa Romeo popolare, il realismo di Luraghi e i modelli nati al Sud
“Drive-Away Dolls” di Ethan Coen, un piccolo gioiello di intelligente umorismo
“Drive-Away Dolls” di Ethan Coen, un piccolo gioiello di intelligente umorismo
Il massacro del convento di San Domenico a Forlì fermato dal rigoroso combattente Andrea Emiliani
Il massacro del convento di San Domenico a Forlì fermato dal rigoroso combattente Andrea Emiliani

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...