Sembrano occhiali da sole tradizionali, ma sono dei super visori per la realtà aumentata

Si chiamano Norm Ar e promettono di dare inizio alla rivoluzione mancata dai Google Glass

di R.Z.

Sono dei visori per la realtà aumentata, ma dalla casa produttrice vorrebbero che il mondo li considerasse come dei comuni occhiali da sole, ma con funzioni smart. Grazie a loro è possibile visualizzare messaggi, email e social media, e sarà inoltre possibile scattare fotografie e girare video da condividere sui più disparati social network. Si chiamano Norm Ar e la Human Capable, società che ne ha concepito l’idea, sogna di vederli raggiungere presto il successo mai ottenuto dai Google Glass.

Come funziona il visore

I nuovi occhiali, fanno sapere dalla casa sviluppatrice, possono essere controllati attraverso comandi vocali, ma anche con i gesti della testa, tramite touchpad posizionato su una delle due aste o con l’ausilio di specifiche app. Il costo? Tutto sommato accettabile, e in linea con quello di molti smartphone di fascia medio bassa: 295 euro. Per evitare di cascare nella trappola che ha fatto naufragare il progetto del colosso di Mountain View, la Human Capable ha puntato non tanto sulla tecnologia integrata, che a dire il vero è di altissimo livello, ma ancor più sul design. L’occhiale sembra un classico occhiale da sole, prendendo le distanze dai tanti marchingegni ipertecnologici che sembravano usciti da un improbabile film di fantascienza.

Un leone camuffato da gattino

Ma come detto il Norm Ar è un leone camuffato da gattino. La tecnologia offerta agli utenti è di altissimo livello. Nella montatura, leggerissima, trovano spazio una batteria, un microfono estremamente sensibile e una fotocamera di buona qualità. Ovviamente era impensabile riuscire a stipare altro all’interno dell’occhiale, l’unica strada percorribile era quella di render il dispositivo compatibile con la maggior parte degli smartphone oggi sul mertato, attraverso il Bluetooth. Questo consente all’occhiale di mostrare all’utente i vari contenuti direttamente sulla lente, davanti agli occhi. Al momento l’unico punto debole sembra essere l’autonomia, che risulta esser comunque accettabile. La batteria in dotazione, infatti, riesce a garantire poco meno di 4 ore di utilizzo continuo…

Come averli entro gennaio

La Human Capable, che ha presentato i suoi Norm AR su Kickstarter, ha riscosso un grande successo, raccogliendo 337mila euro in meno di due settimane. La somma richiesta va inviata in anticipo, così da aiutare la società a portare avanti il suo ambizioso progetto. Chi accettare il rischio non dovrà far altro poi che attendere… gli occhiali saranno consegnati ai singoli promotori il prossimo gennaio.

Riferimenti