Violenza donne, parla la judoka francese picchiata dal compagno

di Ansa

Margaux Pinot, campionessa francese di judo e medaglia d'oro alle Olimpiadi di Tokyo, in conferenza ha denunciato di aver subito violenza domestica dal compagno e allenatore Alain Schmitt, accusato di averla colpita ripetutamente e di aver tentato di strangolarla: "Mi ha preso per i capelli, mi ha tirato a terra, a sinistra del letto, poi mi ha tirata sul pavimento, si e' messo a cavalcioni su di me e ha iniziato a darmi pugni, a destra e a sinistra con entrambe le mani. Dopo questo episodio voleva strangolarmi". "Pensavo che avrei perso la vita – continua la campionessa – e' stato il mio spirito guerriero, il mio spirito combattivo che mi ha salvata, e' stato il judo". Schmitt e' stato prosciolto e liberato da un tribunale: secondo il giudice non ci sarebbero "sufficienti prove di colpevolezza" per procedere.