Usa 2020, Bloomberg: "Fatto l'impossibile" e poi ultima stoccata a Trump

di Ansa

"Questa sera i seggi sono ancora aperti in alcuni e i risultati continuano ad arrivare, ma una cosa ormai e' chiara: non importa quanti delegati vinceremo stasera, abbiamo fatto qualcosa che nessuno credeva possibile. In soli tre mesi siamo passati dall'avere l'1% nei sondaggi ad essere potenziali candidati alla presidenza". Cosi' l'ex sindaco di New York, il miliardario Michael Bloomberg, chiude la tornata elettorale del Super Tuesday parlando dalla Florida. "Mentre gli altri candidati hanno passato un anno intero a concentrarsi sui primi quattro Stati, io stavo facendo campagna contro Donald Trump negli Stati che avrebbero realmente deciso il risultato di queste primarie, come il Wisconsin, il Michigan, Pittsburgh, Ohio, Nord Carolina e, ovviamente, la Florida". Poi, la stoccata contro Trump: "L'altro giorno Donald Trump ha detto che sono basso, ma io gli ho risposto: 'Dalle mie parti, misuriamo le persone dal collo in su''".