Russia, Medvedev e il governo rassegnano le dimissioni

di Ansa

Il premier russo Dmitri Medvedev e il suo governo hanno rassegnato le dimissioni dopo il discorso del presidente Putin che ha annunciato di voler modificare la Costituzione. "Dopo l'adozione di tali emendamenti - ha dichiarato il premier dimissionario - si avranno cambiamenti significativi nell'equilibrio del potere, in particolare in quello esecutivo, legislativo e rami del potere giudiziario. In questo contesto credo sia giusto che il governo si dimetta".