Modena, bimba di 4 anni cade dal settimo piano e muore: l'ipotesi e' di un incidente

Per la famiglia è la seconda tragedia in poco tempo: il padre della bimba è morto due anni fa in un incidente sul lavoro

di Francesco Vecchi/Ansa

È caduta dal balcone al settimo piano, mentre la mamma si trovava dentro casa. Quando la donna, capacitandosi di che cosa era appena avvenuto, è riuscita a raggiungerla ai piedi del palazzo, lei era già morta, d'altronde da una caduta del genere salvarsi è semplicemente impossibile. Ha perso la vita all'età di tre anni e mezzo una bambina originaria della Nigeria che questa mattina, verso le 8.40, è riuscita a raggiungere il balcone e dopo essersi probabilmente arrampicata è volata nel vuoto, finendo sull'asfalto di via Cardarelli, una laterale di via Giardini, ovvero una delle arterie più trafficate di Modena, soprattutto a quell'ora.

La scoperta della tragedia

Ad accorgersi per prima di quanto era appena accaduto è stata proprio la mamma, che ha allertato immediatamente il 118 e le cui urla sono giunte a molti residenti della zona. All'arrivo dei sanitari sul posto, però, ci si è definitivamente resi conto della portata della tragedia. In via Cardarelli sono arrivati anche gli operatori della polizia locale e gli agenti delle squadre volante e mobile, affiancati dagli uomini della scientifica, cui è spettato il compiuto di raccogliere il maggior numero di elementi possibile per riuscire a ricostruire tutta la dinamica dei fatti. L'incidente, in ogni caso, resta l'unica pista percorsa, negli accertamenti che sono stati immediatamente avviati.

Sfuggita alla madre

La bambina sarebbe quindi morta dopo essere riuscita ad eludere il controllo della madre, raggiungendo il balcone e cadendo da un'altezza di svariati metri. Potrebbe essersi arrampicata, appunto, o sporta troppo in avanti dopo essersi messa in piedi su alcuni oggetti presenti. C'è in ogni caso almeno una testimone che può confermare la dinamica dei fatti, avendo visto l'accaduto con i propri occhi dalla strada e saranno parole determinanti, le sue, ai fini degli accertamenti che non necessariamente potrebbero portare ad un'indagine vera e propria da parte della procura di Modena. A quanto risulta, infatti, non è certo venga disposta l'autopsia sul corpo della bambina, il che spiega come effettivamente non ci siano letture altre rispetto a questa vicenda al di là dell'incidente.

L'altro lutto in famiglia

Ed è la seconda tragedia in appena due anni che colpisce la famiglia originaria della Nigeria, da tempo a Modena, formata anche da due bambini che stamattina erano a scuola mentre la sorella di tre anni e mezzo perdeva la vita: il padre nel 2020 è deceduto a causa di un incidente sul lavoro. Anche per questo la giovane mamma, di cui non è nota l'età, versa in uno stato di profondo shock, al punto di non essere ancora riuscita a parlare con la polizia.

Un incidente simile a Bolzano

La dinamica di quanto avvenuto a Modena potrebbe non essere molto diversa da quella di un altro incidente accaduto sempre stamattina, ma a Bolzano. Alla 'Casa Noah' di Prissiano, una struttura che ospita profughi, un bambino di due anni, originario dell'Africa, pare sia caduto da un balcone dopo essersi sporto troppo, da un'altezza di cinque metri. Secondo una prima ricostruzione, la madre del bambino in quel momento non era nella stanza, essendosi appena allontanata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, insieme ad un'ambulanza della Croce bianca con il medico d'urgenza. Anche in questo caso, accertamenti ancora in corso.