La scienza dell'amore

Codice da incorporare:
di Ansa

Per gli scienziati e' tutta questione di chimica. Gli psicologi invece parlano di reazione del subconscio. Entrambi pero' concordano su una cosa: fare attenzione a innamorarsi. Tutto si svolge in un quinto di secondo. E' questo il tempo che occorre alla freccia di Cupido per colpire il nostro cuore ma soprattutto la nostra testa. L'innamoramento infatti parte dal cervello, di cui aziona quattro aree: due nella corteccia cerebrale e due in una zona piu' interna, legata alla dipendenza. Quando scatta la scintilla, nel nostro corpo si scatena una reazione simile a quando assumiamo una droga come la cocaina. Succede a causa delle sostanze chimiche rilasciate: dopamina, ossitocina, adrenalina e vasopressina. La stessa cosa si verifica anche nel momento del primo bacio.