Giallo sul viaggio di Attanasio, 'il Congo sapeva'

di Ansa

Nel giorno in cui la sua Limbiate ha dato l'ultimo saluto all'ambasciatore Luca Attanasio, la verita' sulla sua morte sembra nascondersi dietro una coltre sempre piu' fitta di affermazioni contraddittorie, di smentite, di rimpalli di responsabilita': una cortina fumogena che avviluppa giorno dopo giorno il destino di Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci che lo accompagnava e del loro autista Mustapha Milambo, uccisi da una banda di sconosciuti in una remota provincia della Repubblica Democratica del Congo