Facebook nei guai, una nuova talpa inchioda il social

di Ansa

Ancora guai per Facebook. Una nuova talpa accusa il social di Mark Zuckerberg di aver consentito il dilagare di odio e disinformazione per profitto. Mentre alcuni documenti consegnati alle autorita' americane rivelano allarmi dei dipendenti ignorati e soprattutto la consapevolezza dell'azienda sull'ampia diffusione di contenuti pericolosi con l'obiettivo di polarizzare l'opinione pubblica prima e dopo le elezioni presidenziali del novembre 2020.