Nuovo Dpcm in vigore da lunedì: cambiano le regole per trasporti, scuole, stadi e discoteche

Il testo ribadisce le precedenti prescrizioni, con l'obbligo dell'uso delle mascherine fino a fine mese, ma concede il via libera ad alcune attività, Fiere e navi da crociera su tutte

Nuovo Dpcm in vigore da lunedì: cambiano le regole per trasporti, scuole, stadi e discoteche
di TiscaliNews

Un testo (relativamente) breve, che richiama le indicazioni dei precedenti Dpcm, aggiunge nuove disposizioni e dà il via libera ad alcune aperture. Il nuovo Dpcm sull'emergenza coronavirus, spiegano fonti di governo, è pronto e dovrebbe essere approvato dal Consiglio dei ministri. Il testo ribadisce le precedenti prescrizioni, con l'obbligo dell'uso delle mascherine fino a fine mese, ma concede il via libera ad alcune attività, Fiere e navi da crociera su tutte. Dovrebbe entrare in vigore lunedì 10 agosto. No, invece, alla riapertura delle discoteche. Per quel che riguarda le scuole, una nuova riunione del Comitato tecnico scientifico fissata per il 25 agosto servirà per fare il punto sulle indicazioni da rispettare per l'apertura degli istituti. Il ministro speranza ha anche annunciato nuove aperture e la ripartenza di alcune attività.

Treni, aerei e crociere

Per quanto riguarda i treni, il Comitato Tecnico Scientifico ha invitato al Governo di confermare la distanza di 1 metro tra le persone, sia per quanto riguarda l’alta velocità che i mezzi regionali e interregionali, con posizionamenti dei passeggeri a scacchiera. Nessuna limitazione,riguarderà gli aerei: gli scienziati hanno ribadito il via libera a occupare tutti i posti grazie al particolare sistema di ricircolo dell’aria in volo e alla disposizione dei sedili, che evitano che i passeggeri stiano l’uno di fronte all’altro. Prima di salire a bordo ci sarà la misurazione della febbre.

Con il nuovo Dpcm ripartono anche le crociere, forse già dal 15 agosto. Saranno vietati gli assembramenti nelle sale comuni; bar, ristoranti e sale da gioco dovranno rispettare le stesse norme anti-Covid dei locali a terra e saranno previsti limiti alle escursioni; in alcuni casi potrebbe essere chiesta la misurazione della febbre.

Scuole

In previsione della ripartenza delle scuole è stato firmato il protocollo di sicurezza. Dal 24 agosto sarà attivo un numero verde per le scuole per raccogliere quesiti e segnalazioni sull’applicazione delle misure di sicurezza, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Ingressi e uscite saranno differenziati. Le istituzioni scolastiche comunicheranno a insegnanti, studenti, personale scolastico e a chiunque debba entrare nell’istituto le regole da rispettare per evitare assembramenti con un’opportuna segnaletica e con una campagna di informazione. Nuove regole anche per i termoscanner: non saranno obbligatori per scuole, uffici e locali, ma chi ha 37,5 di febbre ha l’obbligo di restare a casa. In vista della riapertura delle scuole, sono state inoltre approvate le linee guida per gli scuolabus: sotto i 6 anni non è previsto alcun obbligo di mascherina, ma le corse dovranno essere potenziate al fine di evitare assembramenti tra gli studenti.

Fiere, stadi e discoteche

Ripartono le fiere, seppur con misure stringenti su ingressi, numero di visitatori e possibili assembramenti, mentre restano ancora chiusi stadi e discoteche.