Tiscali.it
SEGUICI

Cingolani “Serve spinta sulle rinnovabili”

di Italpress   
Cingolani “Serve spinta sulle rinnovabili”

ROMA (ITALPRESS) - "Quando avremo il 70% dell'energia prodotta da rinnovabili avremo bisogno anche di una rete intelligente di smistamento, una rete che sappia riconoscere che in questo momento produco quest'elettricità in un punto dove c'è vento, ma la richiesta è a mille km di distanza. Su queste sfide non dobbiamo perdere tempo». Lo dice, in un'intervista al "Corriere della Sera", Roberto Cingolani, ministro della Transizione Ecologica. A dicembre il Cite, Comitato interministeriale per la transizione ecologica, ha detto sì allo stop alle immatricolazioni di auto diesel, benzina e ibride dal 2035.

"L'Europa vuole anche l'Euro 7 - aggiunge - standard che alle aziende automobilistiche costa tantissimo e come investimento rischia di sovrapporsi a quello elettrico. Quindi ci sono canali concorrenziali nell'ambito della stessa misura".L'accordo fra Stellantis, il ministero dello Sviluppo economico "e il mio Ministero è in dirittura d'arrivo, ormai la gigafactory si farà a Termoli - sottolinea - credo che la cosa avverrà nelle prossime settimane". Cingolani aveva dato alle Regioni 6 mesi di tempo per indicare i luoghi dove fare gli impianti per le rinnovabili: "Alcune Regioni hanno già dato una risposta, altre ci stanno lavorando. Il tema non è affatto semplice, ma i segnali sono molto positivi". Per ridurre le emissioni "la soluzione non può essere full electric". Si può lavorare "su una generazione di ibridi, modernissimi, anche con prestazioni limitate e portare l'emissione reale di Co2 a valori talmente bassi da risultare alla fine estremamente competitivi rispetto a qualunque altro veicolo. In ogni caso, la transizione va fatta in un tempo lungo. Forzare troppo la mano sul veicolo elettrico crea uno sbilanciamento anche sulle materie prime". "Stiamo lavorando - aggiunge- su una serie di misure. Per esempio la conversione dei famosi sussidi ambientalmente dannosi in misure che diventano ambientalmente favorevoli ma che non vadano a detrimento delle filiere».(ITALPRESS).

di Italpress   
I più recenti
Tre giorni di eventi per i 250 anni della Guardia di finanza
Tre giorni di eventi per i 250 anni della Guardia di finanza
Borsa: Pmi e Nvidia frenano l'Europa, Wall Street verso calo
Borsa: Pmi e Nvidia frenano l'Europa, Wall Street verso calo
Billari confermato rettore della Bocconi fino al 2027
Billari confermato rettore della Bocconi fino al 2027
Estate in sicurezza con la Polizia stradale, al via campagna
Estate in sicurezza con la Polizia stradale, al via campagna
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...