Calcio,Europa League, Benitez: "Ritiro? Si faceva nel 1970"

Calcio,Europa League, Benitez: 'Ritiro? Si faceva nel 1970'
di Askanews

Roma, 22 apr. (askanews) - Il ritiro? "Si faceva nel 1970". Parola di Rafa Benitez alla vigilia di Napoli-Wolfsburg, partita sulla carta semplice visto il risultato di 4-1 ottenuto all'andata in Germania. "L'anno scorso vincevamo senza fare il ritiro - dice Benitez - quindi non ne abbiamo bisogno. Il Cagliari era in ritiro ed ha perso, ma noi abbiamo vinto. Il ritiro non c'entra, anche se non fa male, ma solo una notte prima della gara. I giocatori hanno bisogno di stare con le famiglie, per loro è importante. Devono avere la testa sgombra e senza i loro familiari non ce l'hanno. Ieri ho avuto un confronto con De Laurentiis e devo dire ai tifosi che devono ringraziare Bigon. E' stato lui a mettere le cose a posto". Secondo argomento: il futuro: "Dopo Cagliari il presidente voleva fare una riunione per il famoso business plan. Ma in questo momento non è tempo di fare riunioni. Ci sono due partite in una settimana". Le sirene del City? "Non ho detto no al Napoli, non c'è nulla col Manchester City. Anche al Chelsea sapevo di lasciare in anticipo la squadra, eppure siamo arrivati a vincere un trofeo. I calciatori sono professionisti, hanno la mia fiducia". Domani c'è il Wolfsburg ma Benitez pensa anche alla Lazio, "ma si può arrivare in Champions anche attraverso l'Europa League". In conferenza stampa anche Marek Hamsik. "Se guardiamo i numeri non posso che essere soddisfatto. Siete voi a dare i giudizi, ma io sono contento del mio rendimento, ma posso dare di più. Quando si fa goal o assist si vede di più, è normale che si parli più di me al momento. Non sono stato arretrato".