Brainstorming Lounge, all'Urban Center di Bologna si parla di smart cities

Eventi mensili organizzati dall'Istituto Italiano Imprenditorialità. La tappa bolognese all'Urban Center di Sala Borsa a Bologna. Presenti anche start up che hanno portato la loro esperienza imprenditoriale, come Trail Me Up e Comuni-chiamo.

Codice da incorporare:
di Felicia Buonomo

Bologna, 30.03.2015. Atmosfera del tutto informale, niente giacca e cravatta. Prima un aperitivo per conoscersi e rompere il ghiaccio, poi il confronto con la presentazione dei casi imprenditoriali di successo. È questa la formula che l'Istituto Italiano di imprenditorialità sceglie per raccontare i temi che accomunano il mondo delle start up. Nella tappa bolognese, presso l'Urban Center di Sala Borsa a Bologna, si è parlato di smart cities.

“Curiamo una serie di appuntamenti mensili, chiamati Brainstorming Lounge – spiega Bruno Iafelice, dell'Istituto Italiano Imprenditorialità – momenti di ritrovo di una comunità di imprenditori, che ha l'occasione così di aggiornarsi e scambiare opinioni con imprenditori più esperti o anche con investitori. Abbiamo scelto per questa tappa bolognese quello delle smart cities, una delle tendenze del momento, e lo abbiamo fatto con la voce dei protagonisti, di coloro che hanno creato applicazioni concrete e che le stanno vendendo”.
Tra i casi di successo di questo settore quelli delle start up Trail Me up e Comuni-chiamo. Giovani che hanno creduto nelle potenzialità delle nuove tecnologie a servizio delle città e dei cittadini.

“Abbiamo pensato che sarebbe stato bello portare gli street view che Google portava solo in strade asfaltate anche fuori – spiega Fabio Zaffagnini di Trail Me Up, fondata quattro anni fa da cinque giovani trentenni con un investimento complessivo di 100mila euro già 'recuperato' – quindi montagne, foreste, deserti, parchi naturali. Abbiamo costruito un primo sistema di acquisizione su uno zaino, che abbiamo portato in giro per il mondo e di fatto questo è diventato il nostro lavoro. Noi creiamo degli street view di sentieri e spieghiamo quello che è inquadrato nelle panoramiche. L'abbiamo già venduto all'ente turistico australiano, al turing club italiano e alla Regione Emilia Romagna. Per crescere stiamo cercando investitori per portare Trail Me Up fuori dall'Italia. In Austria, Svizzera e Germania ci stiamo già muovendo, ci piacerebbe spostarci nel mercato statunitense che è molto ricco dal punto di vista del mercato turistico legato all'escursionismo”.

“Ci occupiamo di creare – spiega Gilberto Cavallina di Comuni-chiamo.com, start up nata nel 2011 – una piattaforma in cui i comuni ricevono dai cittadini segnalazioni e problemi. Attraverso il nostro gestionale la gestione della relazione tra cittadino e amministrazione avviene in maniera più semplice e snella, tenendo sempre aggiornato il cittadino sullo sviluppo della pratica. I comuni spesso hanno la necessità di strumenti e di nuova cultura, il nostro obiettivo è di dare loro gli strumenti, ma anche la formazione e coraggio per affrontare questa sfida”.

Abbiamo parlato di:

Istituto Italiano Imprenditorialità: WebsiteFacebook

Urban Center Bologna: WebsiteFacebookTwitter

Trail Me Up: WebsiteFacebookTwitterLinkedIn

Comuni-chiamo: WebsiteFacebookTwitter

Comune di Bologna: WebsiteFacebookTwitterLinkedIn