Baratto amministrativo al comune di Bari: tasse pagate con lavori sociali

Il Comune di Bari da' la possibilita' ai cittadini in difficolta' di sdebitarsi lavorando per la manutenzione del verde o la cura delle persone.

Baratto amministrativo al comune di Bari: tasse pagate con lavori sociali
di CN LAB

Bari 28.09.2015 (CN) – Anche il Comune di Bari, seconda grande città ad adottare il provvedimento dopo Milano, applica il “Baratto amministrativo”, una formula di scambio tra il cittadino e l’ente pubblico che punta a dare dignità alla persona, dando la possibilità a coloro che sono in difficoltà nel pagamento delle tasse di assolvere, facendo lavori di manutenzione del verde o di pulizia dei luoghi pubblici e cose simili.

Il sindaco di Bari Antonio Decaro, insieme all'assessore al bilancio Dora Savino e al consigliere comunale Sabino Mangano, ha presentato la delibera approvata dalla giunta comunale che istituisce la procedura del "baratto amministrativo".

Accogliendo lo spunto lanciato da un ordine del giorno presentato dal Movimento 5 stelle in consiglio comunale – ha dichiarato il sindaco Decaro – attraverso una delibera di giunta, abbiamo avviato l'iter amministrativo per dotarci di questa formula. Bari è la seconda grande città, dopo Milano a sperimentare questa misura prevista da una legge dello Stato. I cittadini potranno partecipare a questo progetto attraverso un bando pubblico. Noi vogliamo restituire dignità a chi si trova in difficoltà economiche ed è costretto a chiedere aiuto o a diventare un evasore fiscale non colpevole".

Soddisfazione è stata espressa dal rappresentante del Movimento 5 stelle Mangano, per il provvedimento che la giunta capeggiata da De Caro ha voluto adottare.

I cittadini baresi debitori con l'amministrazione municipale, per tributi non pagati, potranno dunque saldare quanto dovuto, lavorando per il Comune, estinguendo così il debito o parte di esso. I debitori, la cui adesione al progetto sarà volontaria, potrebbero essere utilizzati nella manutenzione di giardini e scuole e in servizi comunali adibiti alla cura delle persone: centri famiglia, strutture socio educative e biblioteche.

Abbiamo parlato di:

Antonio de Caro Facebook

Comune di Bari Website