A Fondazione O'Scià e Claudio Baglioni il Premio Internazionale della Bontà

Il cantante attraverso iniziative musicali promuove il dialogo interculturale per favorire l'integrazione e costruire un modello di convivenza civile, pacifica e solidale.

A Fondazione O'Scià e Claudio Baglioni il Premio Internazionale della Bontà
di CN LAB

Lampedusa (Agrigento) 09.09.2015 (CN) – E' dedicata ai rappresentanti delle forze dell’Ordine, ai magistrati e a alle vittime della criminalità. Si è celebrato anche quest’anno a Lampedusa il “Premio internazionale della bontà – La giornata del cuore”. Sabato scorso la quindicesima edizione - presentata da Luigino Zuin - si è svolta nella Chiesa di San Gerlando. Hanno contribuito all'assegnazione del premio i componenti della Commissione: Ferdinando Ambrosi, Bruno Avi, Adriana Ghezzo, Achille Loro e Nicla Sguotti (assente, per improrogabili e sopravvenuti impegni, Raffaella Pacchiega).

A ritirare la simbolica medaglia d’oro: il Sindaco di Lampedusa, Giusi Niolini, quale rappresentante dei cittadini dell’isola, primi soccorritori a donare ospitalità a tanti disperati; Regina e Christopher Catrambone, imprenditori di Malta che hanno acquistato una nave per portare soccorso ai migranti; la Fondazione O’Scià (presieduta da Rossella Barattolo), voluta da Claudio Baglioni, presente all'evento che ha ritirato il premio, che da anni, attraverso iniziative musicali e artistiche promuove il dialogo interculturale per favorire l’integrazione e costruire un modello di convivenza civile, pacifica e solidale.

Una medaglia speciale è andata agli alti rappresentanti della Marina Militare, della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza, che con i loro mezzi e il personale specializzato prestano ogni giorno soccorso alle centinaia di anime che attraversano il Mediterraneo in cerca di un futuro migliore.

E ancora, oltre ai “vincitori” ufficiali, sono stati consegnati ulteriori riconoscimenti a coloro che hanno condiviso, a diverso titolo e in vari modi, lo spirito di solidarietà che caratterizza l’Associazione cavarzerana: l’Associazione di volontariato “Soccorso e Fratellanza” di Catania e il Direttore Tecnico Triveneto Sicurezza Gruppo SAVE della stazione aeroportuale di Venezia dottor Cristian Donin.

Ma uno speciale riconoscimento è andato anche, da parte del Comitato della Croce, al Sostituto Procuratore DDA di Palermo dottor Antonino Di Matteo per il grande impegno profuso nella lotta alla mafia, nella continuazione e nel rispetto del lavoro svolto dai due grandi colleghi assassinati Falcone e Borsellino.

Presenti alla manifestazione, oltre ad alte cariche civili e militari, anche i soci onorari dell’Associazione di Cavarzere, il Procuratore della Repubblica di Belluno dottor Francesco Saverio Pavone e la moglie Amelia Vargiu, e Vincent Tummino, Presidente della International Columbia Association dei Vigili del Fuoco di New York.


Abbiamo parlato di:

Fondazione O’scià Website - Facebook

International Columbia Association - Facebook