Myanmar, Myanmar, osannata dalla folla Aung San Suu Kyi celebra il padre

Birmani celebrano cento anni da nascita eroe indipendenza

Myanmar, Myanmar, osannata dalla folla Aung San Suu Kyi celebra il padre
di Askanews

Rangoon, 13 feb. (askanews) - Decine di migliaia di persone si sono radunate nella città natale del padre di Aung San Suu Kyi per celebrare la memoria di colui che viene unanimemente considerato come l'eroe dell'indipendenza del Paese. La leader dell'opposizione e Premio Nobel per la pace ha pronunciato un lungo discorso davanti ai suoi sostenitori, arrivati da tutto il paese e accampati da giorni nella zona, che l'hanno accolta con la stessa gioia e partecipazione dimostrata nel 2010 per la sua liberazione.

"Se vogliamo raccogliere l'eredità di mio padre, dobbiamo costruire una nazione veramente democratica", ha detto Suu Kyi, aggiungendo che l'intrinseca "sincerità" delle parole del padre hanno assicurato la tenuta del suo messaggio politico.

Conosciuto affettuosamente come "Bogyoke", o Generale, Aung San gode di una stima assoluta nella ex Birmania per avere lottato per liberare il Paese dal giogo coloniale britannico riunendo tutte le minoranze etniche per raggiungere questo obiettivo; un'unità poi distrutta dai decenni di dittatura militare seguiti al suo assassinio, nel 1947, quando Aung San Suu Kyi aveva solo due anni.

La manifestazione di ieri segna il centenario della nascita di Aung San a Natmauk, un villaggio sperduto nel centro del paese. A cento anni dalla sua nascita, a Maynmar, si svolgeranno le elezioni politiche generali. (fonte afp)