Bruxelles – Si chiama

Bruxelles – Si chiama

Bruxelles – Si chiama

Transizione digitale, al via il nuovo programma UE per sostenere le start-up digitali guidate da imprenditrici

Transizione digitale, al via il nuovo programma UE per sostenere le start-up digitali guidate da imprenditrici
in collaborazione con Eunews

<div style="font-size: 17px"><p>Bruxelles &#8211; Si chiama <a href="https://eic.ec.europa.eu/eic-funding-opportunities/european-innovation-ecosystems/women-techeu_en" target="_blank" rel="noopener">Women TechEU</a> ed è il nuovo programma dell&#8217;Unione Europea pensato per <strong>sostenere le start-up digitali guidate da imprenditrici</strong>. Il progetto-pilota, che si inserisce nel nuovo quadro degli ecosistemi di innovazione di Horizon Europe rafforzato dal Consiglio europeo per l&#8217;innovazione (EIC), si pone l&#8217;obiettivo di <strong>rafforzare le start-up deep tech</strong>, ovvero quelle che forniscono soluzioni tecnologiche basate su sostanziali sfide scientifiche o ingegneristiche.</p> <p>Con questa iniziativa, la Commissione Europea affronta il problema della partecipazione femminile nell&#8217;ecosistema UE delle start-up, ferma al 15 per cento per quanto riguarda quelle fondate da donne e al 6 per cento quelle con un team di sole fondatrici. Il problema principale è che queste imprese <strong>raccolgono meno capitale di rischio rispetto alle loro controparti esclusivamente maschili</strong>, compresi gli investimenti vitali nella fase iniziale: solo il 5 per cento del capitale di rischio è destinato a team misti e solo il 2 per cento a team di sole donne.</p> <p>Attraverso Women TechEU sarà affrontato il divario di genere nell&#8217;innovazione proprio durante la fase iniziale e più rischiosa. Sarà offerto un <strong>sostegno finanziario con sovvenzioni di 75 mila euro e programmi di tutoraggio</strong>, grazie al <a href="https://eic.ec.europa.eu/eic-funding-opportunities/business-acceleration-services/eic-women-leadership-programme_en" target="_blank" rel="noopener">Women Leadership</a> dell&#8217;EIC. Nonostante i <a href="https://www.eunews.it/2021/04/09/european-innovation-council-aperti-i-primi-bandi-per-pmi-e-start-up-oltre-1-miliardo-di-euro-in-finanziamenti/147017" target="_blank" rel="noopener">bandi dell&#8217;European Innovation Council Accelerator</a> si rivolgano in generale anche a start-up guidate da donne, il nuovo schema è mirato proprio ad aumentarne il numero.</p> <p>Nell&#8217;ambito del <a href="https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-details/horizon-eie-2021-scaleup-01-03" target="_blank" rel="noopener">primo bando-pilota</a> saranno finanziate <strong>fino a 50 promettenti start-up deep tech</strong> con sede in uno degli Stati membri dell&#8217;UE o di Paesi associati all&#8217;EIC (da almeno sei mesi dalla presentazione della domanda). Le candidate devono aver fondato o co-fondato una start-up deep tech e ricoprire una posizione di vertice nell&#8217;azienda. <strong>L&#8217;invito a presentare le proposte scade il 10 novembre 2021</strong>.</p> <p>&#8220;Attraverso Women TechEU vogliamo aumentare il numero di start-up guidate da donne e creare <strong>un ecosistema deep-tech europeo più equo e </strong><strong>prospero</strong>&#8220;, ha spiegato <strong>Mariya Gabriel</strong>, commissaria per l&#8217;Innovazione e la ricerca. &#8220;Riteniamo che questo supporto aumenterà le loro possibilità di successo e attirerà più talenti femminili&#8221;. Un successo sulle orme di quello del <a href="https://www.eunews.it/2021/04/20/premio-donne-innovatrici-2021-lunione-europea-sostiene-le-imprenditrici-che-abbattono-stereotipi-e-barriere-di-genere/148029" target="_blank" rel="noopener">Premio Donne Innovatrici 2021</a>, la cui grande adesione da parte delle imprenditrici europee mostra la necessità di iniziative per abbattere il divario di genere nell&#8217;ecosistema delle start-up e delle imprese.</p> </div>