Bruxelles – Commozione, orgoglio e speranza. Basterebbe questo per descrivere l’atmosfera che ha avvolto..." />

Bruxelles – Commozione, orgoglio e speranza. Basterebbe questo per descrivere l’atmosfera che ha avvolto..." />

Bruxelles – Commozione, orgoglio e speranza. Basterebbe questo per descrivere l’atmosfera che ha avvolto...">

Laurea ad honorem ad Antonio Megalizzi, Sassoli: “Ci avrebbe aiutato a parlare ai giovani di un’Europa aperta a tutti”

Laurea ad honorem ad Antonio Megalizzi, Sassoli: “Ci avrebbe aiutato a parlare ai giovani di un’Europa aperta a tutti”
in collaborazione con Eunews

<div style="font-size: 17px"><p>Bruxelles &#8211; Commozione, orgoglio e speranza. Basterebbe questo per descrivere l&#8217;atmosfera che ha avvolto oggi Trento in occasione della <strong>cerimonia di conferimento della laurea magistrale a titolo d&#8217;onore</strong> in &#8220;European and International Studies&#8221; ad <strong>Antonio Megalizzi</strong>, il giornalista ucciso a Strasburgo in un <a href="https://www.eunews.it/2018/12/17/la-sala-stampa-bruxelles-rende-omaggio-antonio-megalizzi-bartek-orent-niedzielski/112578" target="_blank" rel="noopener">attentato terroristico nel 2018</a>. Permeante il tema dell&#8217;Europa che è stata e che sarà e il ricordo di chi ha cercato di amplificare il sogno di un&#8217;Unione vicina ai cittadini europei.</p> <p>&#8220;<strong>Sono passati 30 mesi da quella sera dell&#8217;11 dicembre a Strasburgo</strong>, quando la città ospitava la plenaria del Parlamento Europeo e viveva un clima di festa natalizia&#8221;, ha portato indietro nel tempo le lancette della memoria il presidente dell&#8217;Eurocamera, <strong>David Sassoli</strong>. &#8220;La morte di Antonio e di altre quattro persone [<em>tra cui il collega Barto Pedro Orent-Niedzielski, ndr</em>] è una ferita ancora aperta&#8221;, che le istituzioni europee e italiane non possono dimenticare, ha sottolineato in un intenso scambio di sguardi con il presidente della Repubblica, <strong>Sergio Mattarella</strong>. &#8220;Perché lui <strong>rappresentava il simbolo dell&#8217;Unione che vogliamo, vicina ai cittadini, solidale, autorevole</strong>&#8220;, un&#8217;Europa che &#8220;cresce con il dialogo e il confronto, le due colonne portanti del nostro sistema democratico&#8221;.</p> <figure id="attachment_155042" aria-describedby="caption-attachment-155042" style="width: 348px" class="wp-caption alignright"><a href="https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20.png"><img loading="lazy" class="wp-image-155042" src="https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20-300x194.png" alt="" width="348" height="225" srcset="https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20-300x194.png 300w, https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20-1024x662.png 1024w, https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20-768x497.png 768w, https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20-1536x993.png 1536w, https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2021/07/Schermata-2021-07-16-alle-12.53.20-2048x1324.png 2048w" sizes="(max-width: 348px) 100vw, 348px" /></a><figcaption id="caption-attachment-155042" class="wp-caption-text">Il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, durante la cerimonia all&#8217;Università degli Studi di Trento (16 luglio 2021)</figcaption></figure> <p>Non c&#8217;è retorica nelle parole di Sassoli, nemmeno quando ricorda la &#8220;missione&#8221; del giornalista ucciso a soli 29 anni: &#8220;Raccontare, spiegare l&#8217;Europa ai giovani come lui, <strong>alimentando ogni giorno con il lavoro e la passione il sogno europeo in cui credeva</strong>&#8220;. Il saluto del presidente del Parlamento Europeo è rivolto soprattutto ad <em>Euphonica</em> e alle reti di radio universitarie con cui il giornalista collaborava, &#8220;<strong>luoghi aperti di informazione e approfondimento</strong>, di scambio di idee e di buona comunicazione&#8221;.</p> <p>Ma non è solo un discorso al passato quello di Sassoli: &#8220;<strong>Ci piace pensare che Antonio sarebbe stato soddisfatto</strong> di come l&#8217;Unione ha affrontato la crisi COVID-19&#8243;, attraverso azioni &#8220;diverse dal passato, come si augurava&#8221; e con &#8220;programmi pensati per le nuove generazioni&#8221;. Ma soprattutto &#8220;lo avremmo avuto al nostro fianco anche nella<strong> difesa dello Stato diritto</strong> <strong>e dei valori fondamentali europei</strong>&#8220;, tema di grande attualità in queste settimane. &#8220;La libertà di pensiero, il rispetto di tutte le persone e la tutela della diversità sono principi fondanti della nostra identità&#8221;, ha rivendicato con forza il presidente Sassoli: &#8220;<strong>Se li perdessimo l&#8217;UE si troverebbe senza identità e funzioni</strong>&#8220;.</p> <p>Rimane solo tra le righe il <strong>riferimento a Polonia e Ungheria</strong>, attaccate per i loro <a href="https://www.eunews.it/2021/07/15/polonia-e-guerra-aperta-con-lue-sullo-stato-di-diritto-a-bruxelles-si-inizia-a-parlare-di-polexit/154885" target="_blank" rel="noopener">colpi allo Stato di diritto e all&#8217;indipendenza della magistratura</a>: &#8220;Il Parlamento Europeo chiede che i nostri Trattati siano tutelati con scrupolo&#8221;. L&#8217;affondo più duro è però sul tema LGBT+ e sulle <a href="https://www.eunews.it/2021/07/15/diritti-lgbt-unione-europea-contro-polonia-e-ungheria-avviate-procedure-dinfrazione-per-violazione-diritti-umani/154911" target="_blank" rel="noopener">procedure di infrazione avviate ieri</a> (giovedì 15 luglio) nei confronti di Varsavia e Budapest: &#8220;Quando si negano i diritti o l&#8217;accesso al territorio a qualcuno, si mette in discussione il principio stesso di uguaglianza dei nostri cittadini&#8221;. Sassoli ha affondato il colpo, sottolineando che &#8220;<strong>in Europa i diritti di ogni persona sono i diritti di tutti</strong>&#8220;.</p> <p>Poi il pensiero è corso subito a Megalizzi e al suo impegno interrotto tragicamente due anni e mezzo fa: &#8220;<strong>Antonio ci avrebbe aiutato a parlare ai giovani dei nostri diritti</strong>&#8220;. E di fronte a &#8220;intolleranza, odio, minacce terroristiche e ingerenze straniere&#8221; ci avrebbe ricordato che &#8220;l&#8217;Europa è il nostro destino&#8221;. O, come diceva lui, che &#8220;<strong>è la vera chiave del nostro futuro</strong>&#8220;.</p> <blockquote class="twitter-tweet" data-width="500" data-dnt="true"> <p lang="it" dir="ltr">Antonio Megalizzi ha rappresentato il simbolo dell&#39;Europa che vogliamo: vicina, solidale, che cresce grazie al dialogo e al confronto. Non possiamo dimenticarlo.</p> <p>La sua morte e l&#39;orrore di quell&#39;attentato sono ferite vive nella memoria dell&#39;<a href="https://twitter.com/Europarl_IT?ref_src=twsrc%5Etfw">@Europarl_IT</a>. <a href="https://t.co/DJU6VHULzZ">https://t.co/DJU6VHULzZ</a> <a href="https://t.co/UCOs7xbGLB">pic.twitter.com/UCOs7xbGLB</a></p> <p>&mdash; David Sassoli (@EP_President) <a href="https://twitter.com/EP_President/status/1415982443518205955?ref_src=twsrc%5Etfw">July 16, 2021</a></p></blockquote> <p><script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> </div>