Bruxelles – I ricorsi di Polonia e Ungheria contro il meccanismo di condizionalità sullo Stato di diritto..." />

Bruxelles – I ricorsi di Polonia e Ungheria contro il meccanismo di condizionalità sullo Stato di diritto..." />

Bruxelles – I ricorsi di Polonia e Ungheria contro il meccanismo di condizionalità sullo Stato di diritto...">

I ricorsi di Polonia e Ungheria contro la condizionalità sullo Stato di diritto “vanno respinti”

I ricorsi di Polonia e Ungheria contro la condizionalità sullo Stato di diritto “vanno respinti”
in collaborazione con Eunews

<div style="font-size: 17px"><p>Bruxelles &#8211; I ricorsi di Polonia e Ungheria contro il meccanismo di condizionalità sullo Stato di diritto devono essere respinti. È questa la <a href="https://curia.europa.eu/jcms/upload/docs/application/pdf/2021-12/cp210217it.pdf" target="_blank" rel="noopener">conclusione</a> dell&#8217;avvocato generale della Corte di Giustizia dell&#8217;Unione Europea <b>Manuel Campos Sánchez-Bordona </b>a proposito della richiesta di Varsavia e Budapest di annullare il <a href="https://www.eunews.it/2020/12/16/bilancio-pluriennale-risorse-proprie-condizionalita-dello-diritto-leurocamera-approva-laccordo-storico/139434" target="_blank" rel="noopener">regolamento approvato il 16 dicembre 2020</a> che vincola l&#8217;erogazione dei fondi del bilancio pluriennale UE al rispetto dei principi dello Stato di diritto.</p> <p>Secondo il parere dell&#8217;avvocato generale, i ricorsi di Polonia e Ungheria alla Corte di Giustizia UE contro il meccanismo sullo Stato di diritto non possono essere accolti, dal momento in cui <strong>il regime di condizionalità poggia &#8220;su una base giuridica appropriata&#8221;</strong>, non viola il principio di certezza del diritto e soprattutto non è incompatibile con l&#8217;<a href="https://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/eu-affairs/20180222STO98434/il-rispetto-dello-stato-di-diritto-negli-stati-membri-cosa-puo-fare-l-ue" target="_blank" rel="noopener">articolo 7 del Trattato sul funzionamento dell&#8217;Unione Europea</a> (che prevede la possibilità di sospendere i diritti di adesione all&#8217;UE in caso di violazione &#8220;grave e persistente&#8221; da parte di un Paese membro dei principi fondanti dell&#8217;Unione).</p> <p>L&#8217;avvocato generale ha sottolineato il fatto che &#8220;l&#8217;obiettivo del regolamento è quello di creare un meccanismo specifico per <strong>garantire la corretta esecuzione del bilancio dell&#8217;Unione</strong>&#8220;, nel caso in cui uno Stato membro commetta violazioni &#8220;che mettono a repentaglio la sana gestione dei fondi o i suoi interessi finanziari&#8221;. In altre parole, si tratta di uno strumento istituito per tutelare i soldi dei contribuenti europei, preservando al tempo stesso uno dei principi fondanti dell&#8217;UE. Inoltre, non è applicabile a tutte le violazioni dello Stato di diritto, ma <strong>solo a quelle che hanno un nesso diretto con la gestione del bilancio dell&#8217;Unione</strong>.</p> <p>Inoltre, la definizione dei principi giuridici che caratterizzano lo Stato di diritto contenuti nel regolamento &#8220;<b>soddisfa i requisiti minimi di chiarezza, precisione e prevedibilità posti dalla certezza del</b> <strong>diritto</strong>&#8220;, osserva Campos Sánchez-Bordona. In questo modo i Paesi membri &#8211; Polonia e Ungheria comprese &#8211; &#8220;hanno un livello di conoscenza sufficiente degli obblighi&#8221; che derivano dal meccanismo di condizionalità sullo Stato di diritto, &#8220;tanto più se si considera che per la maggior parte sono stati sviluppati dalla giurisprudenza della Corte di Giustizia&#8221;.</p> <p>A proposito di questi due Stati membri, <a href="https://www.eunews.it/2021/10/20/parlamento-procedimento-legale-contro-commissione-stato-diritto/160880" target="_blank" rel="noopener">il Parlamento Europeo ha avviato un procedimento legale contro la Commissione</a> per la <strong>mancata applicazione del regolamento</strong> nei confronti di Varsavia  sulle <a href="https://www.eunews.it/2021/10/19/scontro-totale-tra-ue-e-polonia-su-rispetto-dello-stato-di-diritto/160685" target="_blank" rel="noopener">violazioni in materia di indipendenza della magistratura</a>.</p> </div>