Zimbabwe: proteste, oscurato internet

Zimbabwe: proteste, oscurato internet
di Ansa

(ANSA) - HARARE, 18 GEN - Il governo dello Zimbabwe ha provocato per la seconda volta un "oscuramento totale di internet" nel Paese, dove è in atto da giorni una violenta rivolta contro il forte aumento dei prezzi del carburante. Lo fa sapere l'organo di informazione Misa-Zimbabwe, diffondendo un messaggio di testo ricevuto dalla principale compagnia telefonica del Paese, la Econet, che ha definito l'intervento del governo "oltre il nostro ragionevole controllo". L'oscuramento avviene mentre è in corso una battaglia giudiziaria che convolge la Misa e alcuni attivisti per i Diritti umani in difesa del pastore Evan Mawarire, accusato di sovversione e che rischia per questo una condanna a 20 anni di prigione. Lo stesso Mawarire ha definito "straziante" vedere il nuovo governo del presidente Emmerson Mnangagwa "agire come quello del suo predecessore Robert Mugabe". La comunità internazionale fa appello alla moderazione, mentre Mnangagwa si prepara a sollecitare più investimenti per lo Zimbabwe al Forum economico di Davos.