Usa 2016: il New Yorker si schiera con Clinton

Usa 2016: il New Yorker si schiera con Clinton
di Askanews

New York, 24 ott. (askanews) - Il New Yorker si schiera ufficialmente con Hillary Clinton. In un editoriale che verrà pubblicato sull'edizione cartacea il 31 ottobre prossimo, ma già disponibile online, il settimanale dà quasi per scontato che l'8 novembre prossimo la candidata democratica vinca le elezioni presidenziali diventando la prima donna dopo 240 anni a conquistare la Casa Bianca. Salvo sorprese, recita l'editoriale del magazine, "daremmo il benvenuto alla sua elezione per la sua immensa importanza storica e la accoglieremmo con un sollievo indescrivibile". Tanto più che seguirebbe una campagna razzista e sessista durante la quale l'ex first lady avrebbe dato prova di superare "chiacchiere-spazzatura e demagogia".Secondo il New Yorker, l'ex segretario di Stato è un candidato capace, "preparato, serio, resiliente e istruito" mentre il rivale repubblicano Donald Trump "non è chiaramente qualificato ed è inadatto" per diventare il successore di Barack Obama. "Con un training nelle arti della promozione del real estate e della reality-tv, mostra un interesse o una familiarità scarsi per la politica. Favorisce le teorie cospirazioniste e la fantasia, prendendo le sue conoscenze dagli angoli oscuri di internet e dagli show".Mentre Trump viene accusato di soffrire di "autoritarismo, una caratteristica riflessa nella sua ammirazione per Vladimir Putin", Clinton viene descritta come un "pioniere": per il New Yorker, "la sua storia è fatta attraversando fiamme ed emergendone cambiata, più determinata e diffidente".