Ucraina, il soldato russo Vadim alla sbarra per crimini di guerra

di Askanews

Kiev, 18 mag. (askanews) - Vadim Shishimarin, il primo militare russo sotto processo per crimini di guerra in Ucraina, si è dichiarato colpevole di aver ucciso un civile disarmato. "Capisci di cosa sei accusato?", gli ha chiesto un giudice. "Sì", ha risposto il militare russoShishimarin è accusato di avere ucciso a colpi d'arma da fuoco un civile di 62 anni nei giorni successivi all'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. E ora rischia l'ergastolo.I pubblici ministeri del tribunale di Kiev, dove oggi si è aperto il primo processo per crimini di guerra dopo l'invasione russa, hanno affermato che potrebbero essere imminenti altri processi, dopo aver identificato migliaia di potenziali crimini commessi dalle forze russe.